Dopo le vittorie di Juventus (2-0 a Kiev) e Lazio (3-1 al Dortmund) nelle sfide del martedì, toccava a Inter e Atalanta tenere alto il nome dell’Italia in Champions League. E per le due squadre nerazzurre sono arrivati un pareggio e una vittoria: per la formazione di Antonio Conte è solo 2-2 col Monchengladbach, per quella di Gasperini netto successo per 4-0 sul campo del Midtjylland.

Inter-Monchengladbach 2-2

Primo tempo decisamente bloccato al Giuseppe Meazza con Inter e Monchengladbach che di fatto si annullano. L’unica chance importante della prima frazione per i nerazzurri è quella arrivata al 41′ per Lukaku: l’attaccante belga riceve sul lato destro dell’area di rigore, dopo uno scambio con Sanchez, doppio passo su Elvedi e conclusione potente in diagonale col destro ma il pallone si spegne sul fondo di un soffio. All’intervallo è 0-0.

Vidal-Neuhaus, Inter-Monchengladbach

Il secondo tempo si apre subito con un cambio effettuato da Conte, dentro Lautaro Martinez e fuori Sanchez. L’Inter comincia forte e al 49′ arriva l’1-0: pallone in mezzo e colpo di testa del nuovo entrato, D’Ambrosio raccoglie quasi sulla linea di fondo e rimette dietro, il tocco di Darmian è respinto ma Lukaku col destro trafigge Sommer. La partita sembra in discesa, ma al 61′ Vidal aggancia ingenuamente in area Thuram: Kuipers non interviene, tuttavia richiamato al VAR assegna il rigore. Dal dischetto Bensebaini incrocia il sinistro e batte Handanovic per l’1-1.

Il match riserva ancora delle emozioni, specie negli ultimi minuti. All’84’ il Gladbach completa la rimonta: è Hofmann ad approfittare di un errore di Vidal e scatta sulla corsia di destra in campo aperto, entra in area e calcia con il pallone che passa sotto le gambe di Handanovic. L’Inter non molla e al 90′ trova il 2-2: corner a rientrare di Kolarov, svetta Bastoni su tutti e la sua deviazione diventa un assist per Lukaku che praticamente sulla linea di porta mette dentro col ginocchio.

Midtjylland-Atalanta 0-4

La sfida della MCH Arena di Herning vede l’Atalanta dominare il primo tempo e chiuderlo avanti di tre reti. La superiorità orobica è evidente sin da primi minuti, giocando sotto una pioggia molto insistente. E dopo un palo di Zapata al 16′ e qualche altra occasione, la formazione di Gasperini passa in vantaggio al 26′: azione prolungata e cross di Toloi per Romero che trova una sponda perfetta per Zapata, il numero 91, da solo davanti ad Hansen, non sbaglia col destro.

Gomez, Atalanta

Il Midtjylland reagisce e sfiora il pari prima con Dreyer e poi con Onyeka, ma al 36′ arriva lo 0-2 con uno spettacolare destro da fuori di Gomez. I danesi accusano il colpo e al 42′ è tris orobico: ci prova Zapata da fuori, errore in presa di Hansen e Muriel lo punisce. Il secondo tempo vede l’Atalanta controllare la sfida, con Gasperini che gestisce le forze in vista dei tanti impegni. All’80’ entra anche il nuovo acquisto Aleksey Miranchuk e il russo nove minuti più tardi trova subito il gol per il 4-0 finale con una conclusione a giro.

Info Champions League 2020-2021

CALENDARIO GIRONE INTER, DATE E ORARI

CALENDARIO GIRONE ATALANTA, DATE E ORARI

SORTEGGIO FASE A GIRONI CHAMPIONS LEAGUE 2020-2021

CALENDARIO E DATE CHAMPIONS LEAGUE 2020-2021 SINO ALLA FINALE