La Champions League è tornata di scena con le prime due sfide di andata dei quarti di finale. Grande attesa c’era soprattutto per il match dell’Alfredo di Stefano tra Real Madrid e Liverpool, coi blancos di Zinedine Zidane che si sono imposti per 3-1 con la doppietta di Vinicius e la rete di Asensio (per i Reds a segno Salah per il momentaneo 1-2). Nell’altro match il Manchester City di Pep Guardiola ha piegato al 90′ il Borussia Dortmund, imponendosi per 2-1 con la firma decisiva di Foden. Le sfide di ritorno andranno in scena mercoledì prossimo, precisamente il 14 aprile.

Real Madrid-Liverpool 3-1

Il Real Madrid fa sua la sfida di andata dei quarti di finale, imponendosi per 3-1 contro il Liverpool. Un match che ha visto i blancos più concentrati e attenti, approfittando al meglio degli errori difensivi dei Reds. La partita si è messa in discesa per i blancos nel primo tempo, chiuso avanti 2-0. La rete del vantaggio è arrivata al minuto 26′: lancio millimetrico di Kroos per Vinicius che controlla di petto fra Philips e Alexander-Arnold, entra all’interno dell’area di rigore e supera Alisson con una conclusione di collo piede. Al 37′ è tempo di 2-0: retropassaggio clamorosamente sbagliato di testa da parte di Alexander-Arnold che innesca Asensio, lo spagnolo salta Alisson con un pallonetto e poi col sinistro deposita in rete.

Il secondo tempo parte con un Liverpool voglioso di riscatto e al 53′ arriva il gol della speranza: percussione centrale di Diogo Jota che accelera e poi non colpisce benissimo. Il pallone però filtra e arriva in area a Salah che colpisce da posizione ravvicinata e supera Courtois. Il match diventa più equilibrato, ma il Real quando attacca fa paura e al 65′ arriva il 3-1: Modric parte dal lato destro dell’area e serve in orizzontale Vinicius che calcia in porta per anticipare Philips, la conclusione del brasiliano piega le mani ad Alisson e va nel sacco.

Phil Foden, centrocampista Manchester City

Manchester City-Borussia Dortmund 2-1

Dopo un avvio soft e un quarto d’ora di studio, il Manchester City al 19′ trova la rete dell’1-0. Contropiede portato avanti da De Bruyne che avanza e imbuca per Foden sul lato sinistro, il giovane talento inglese pesca sul secondo palo Mahrez: l’algerino controlla e dalla linea di fondo mette all’indietro sempre per il belga, per il quale è un gioco da ragazzi rifinire un’azione da lui stesso avviata. Il match resta comunque in bilico e al 32′ l’arbitro Hategan prima concede un rigore al City, per un fallo di Emre Can su Rodri, poi con l’aiuto del VAR torna sui propri passi.

Nel secondo tempo si gioca a viso aperto e con due squadre che non arretrano: il City prova a chiuderla ma senza riuscirci, così il Dortmund al minuto 84′ trova la rete dell’1-1: azione avviata da Bellingham, rifinita da Haaland e chiusa in rete da Reus. Sembra l’ultima nota della sfida di Etihad, ma proprio al 90′ il Manchester City si riporta in vantaggio per il 2-1: pallone stupendo di De Bruyne che taglia tutto il campo a trovare Gundogan, altrettanto perfetto il controllo del tedesco, appoggi nell’area piccola per Foden e Hitz battuto. Finisce 2-1.

Info Champions League 2020-2021

CALENDARIO E DATE QUARTI DI FINALE CHAMPIONS LEAGUE

CALENDARIO E DATE CHAMPIONS LEAGUE 2020-2021 SINO ALLA FINALE