La terza giornata di Champions League è iniziata con le prime due squadre italiane impegnate. La Juventus di Maurizio Sarri di scena allo Stadium contro il Lokomotiv Mosca, mentre l’Atalanta di Gian Piero Gasperini in trasferta contro il Manchester City. E sono arrivati due risultati opposti: i bianconeri hanno battuto in rimonta per 2-1 i russi, mentre gli orobici sono stati travolti per 5-1 dai Citizens di Guardiola.


JUVENTUS-LOKOMOTIV MOSCA 2-1

Sul fronte formazioni ufficiali, Maurizio Sarri non cambia troppo nell’ormai consolidato 4-3-1-2. Davanti a Szczesny spazio per Danilo, Bonucci, de Ligt e Alex Sandro, con Khedira, Pjanic e Matuidi a centrocampo. In attacco Cristiano Ronaldo e Dybala con Bentancur a supporto. I russi di Jurij Semin invece in campo col 4-1-4-1, in cui l’unica punta è il portoghese Eder, con l’ex Inter Joao Mario a supporto.


gol Miranchuk, Juventus-Lokomotiv Mosca

Primo tempo sottotono della Juventus allo Stadium con ritmi lenti e compassati. I bianconeri si rendono pericolosi al 20’ con Ronaldo che mette alto da pochi passi un cross teso di Cuadrado, anche se il portoghese viene ‘pescato’ in offside. Ma in generale pochi acuti offensivi, con Dybala che fa tanto movimento ma senza grandi frutti. Il Lokomotiv Mosca si difende e al 30’ alla prima occasione va in vantaggio: l’azione parte con un rinvio di Guilherme sul quale De Ligt sbaglia, Miranchuk recupera e allarga per Joao Mario. L’ex Inter calcia in porta trovando la risposta di Szczesny, ma sulla ribattuta è ancora Miranchuk a insaccare in rete. Nel finale di tempo non accade molto e Juventus sotto all’intervallo.

Secondo tempo, Dybala la ribalta

La ripresa si apre con una grande chance per Dybala che spreca un perfetto assist di Pjanic. Al 50’ Sarri manda in campo Higuain per Khedira, arretrando Bentancur a centrocampo. La Juventus attacca a testa bassa e sfiora il gol in un paio di circostanze. Soprattutto al 73’ va ad un soffio dal pari: giocata straordinaria del Pipita con un sombrero su Howedes. La sua conclusione in diagonale si perde di poco sul fondo. Ma l’1-1 è solo rimandato e arriva al 77’: conclusione a giro di Dybala dal limite dell’area. Guilherme non si muove e può vedere solo il pallone insaccarsi nella sua porta. I bianconeri spingono ancora e al 79’ Dybala fa doppietta: conclusione dalla distanza di Alex Sandro, Guilherme non respinge a dovere e Dybala ribadisce in rete.


MANCHESTER CITY-ATALANTA 5-1

Sul fronte formazioni ufficiali, Pep Guardiola schiera il City con un elastico 4-3-3. Spazio per Ederson in porta con Walker, Rodri, Fernandinho e Mendy in difesa. A centrocampo De Bruyne, Gundogan e Foden con Mahrez, Sterling e Aguero di punta. Gian Piero Gasperini risponde col 3-4-1-2: Gollini tra i pali difeso da Tolói, Djimsiti e Masiello. In mezzo al campo Castagne, Freuler, De Roon e Gosens con Malinovskyi a sostegno di Gómez e Ilicic.


Sterling, Manchester City

Il primo tempo dell’Etihad Stadium si gioca su ritmi alti, per 45 minuti divertenti. L’Atalanta crea una grande occasione al 12’ ma Castagne mette alto di testa il perfetto cross di Gosens. Il City non sta a guardare e sfiora un paio di volte il gol con Aguero. Ma nella fase di maggior sofferenza, l’Atalanta passa in vantaggio: giocata sontuosa di Malinovskyi, che apre a sinistra per Ilicic, lo sloveno nasconde palla sul vertice dell’area a Fernandinho che abbocca e lo atterra. Rigore evidente che Malinovskyi trasforma spiazzando Ederson. Tuttavia il Manchester City non si fa prendere dall’ansia e in otto minuti ribalta il risultato. Al 34’ arriva l’1-1: azione rapida da destra verso sinistra del City, Sterling rientra sul destro e mette al centro un pallone che Aguero mette dentro. Poco dopo, minuto 38, è 2-1: Questa volta il rigore è per i Citizens dopo un netto fallo di Masiello su Sterling. Dal dischetto Aguero incrocia il destro e batte Gollini.


Secondo tempo, il City dilaga

Nel secondo tempo Gasperini manda subito in campo Pasalic per Masiello e Muriel per Gomez. Ma per l’Atalanta si fa dura perché il City domina e va a segno a ripetizione. Al 58’ arriva il 3-1: azione fantastica del City con Mahrez che sterza al centro e lancia a destra De Bruyne, il belga entra in area e manda al bar De Roon. Sfera al centro per Foden che, a sua volta, allarga a sinistra per il destro vincente a porta vuota di Sterling. La sfida finisce qui perché l’Atalanta molla e il City dilaga con altre due reti di Sterling  per il 5-1 (64’ e 69’) per la sua tripletta.


INFO CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020

CALENDARIO, DATE E ORARI GRUPPO D JUVENTUS

CALENDARIO, DATE E ORARI GRUPPO C DELL’ATALANTA

FASE A GIRONI CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020: CALENDARIO COMPLETO

DATE CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020 SINO ALLA FINALE

PARTITE IN CHIARO SU MEDIASET DELLA CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020