Il Napoli non va oltre lo 0-0 sul campo del Genk, nella seconda giornata del Gruppo E di Champions League. I partenopei non giocano una partita esaltante, ma sprecano davvero troppo sotto porta, specie con un Milik in serata negativa.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Si torna in campo in Champions League e il Napoli di Carlo Ancelotti è protagonista in Belgio, alla Luminus Arena, per affrontare il Genk di Felice Mazzù, nella seconda giornata del Gruppo E. Il Genk ha iniziato malissimo la sua avventura in questa Champions League, perdendo nettamente per 6-2 alla Red Bull Arena contro il Salisburgo. Per la formazione di Mazzù un esordio davvero complicato e ora dunque alla caccia di riscatto davanti al proprio pubblico. Dall’altra parte c’è un Napoli invece a quota 3 punti dopo il primo turno, quelli conquistati nella grande serata del San Paolo chiusa col 2-0 rifilato al Liverpool campione d’Europa in carica. Adesso gli azzurri vogliono continuare a vincere, per restare in vetta al Gruppo E.

Sul fronte formazioni ufficiali, Felice Mazzù riparte dal modulo offensivo 4-3-3. Davanti al portiere Coucke, spazio per la difesa a quattro con Mahele, Cuesta, Lucumi e Uronen. A metà campo Hagi, Berge e Hrosovsky, mentre in avanti Bongonda e Ito a supporto di Samatta. Risponde Carlo Ancelotti con lo schieramento 4-4-2 molto offensivo. Davanti a Meret ci sono Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas e Mario Rui, con Callejon, Allan, Elmas e Fabian Ruiz a metà campo. In avanti spazio per il duo formato da Lozano e Milik.


Primo tempo, Milik spreca tre occasioni


Allan, Genk-Napoli

Il match inizia su buoni ritmi e con un Napoli che al 15′ spreca la prima grande chance: Mario Rui riceve sulla sinistra e mette al centro, la sfera arriva sul secondo palo a Callejon che calcia da prima, il portiere di casa Coucke devia sul palo, sulla ribattuta c’è Milik, che prima sbatte di nuovo sull’estremo difensore, poi da terra spara sulla traversa. La reazione del Genk arriva al 20′: dopo un calcio d’angolo la sfera arriva fuori area a Hrošovský, la sua conclusion incoccia Cuesta e quasi beffa Meret con palla di un soffio a lato.

Al 25′ altro errore di Milik sotto porta: apertura a destra per Callejon, che la mette perfettamente al centro verso Milik, ma tutto solo il polacco spedisce sulla parte superiore della traversa. Poco dopo Mario Rui alza bandiera bianca per un problema muscolare, lasciando spazio a Malcuit. La serata storta di Milik si conferma al 38′: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Koulibaly in area controlla e calcia. Hrsovsky ribatte sulla linea. Sul prosieguo dell’azione altro cross: ancora Koulibaly a toccare e allungare la traiettoria, poi sul secondo palo Milik di testa spara alto. Nel finale di tempo torna a rendersi pericoloso anche il Genk, con Berge che recupera palla al limite su Allan e conclude a rete, deviazione di Koulibaly che costringe Meret alla parata in angolo.


Secondo tempo, il Napoli non sfonda


Koulibaly, Genk-Napoli

Il secondo tempo si apre senza cambi e con un Napoli un po’ a rilento. Ancelotti non gradisce, ma alla ‘sagra’ del gol sbagliato si iscrive anche Callejon al 57′: palla per Fabian sulla sinistra, cross basso che trova sul secondo palo lo spagnolo, botta sicura col destro che però termina clamorosamente fuori. Poco dopo fa il suo ingresso in campo Mertens per Elmas, anche se il Genk riesce a mantenere in equiibrio la sfida.

Allora Ancelotti al 72′ si gioca l’ultimo cambio, inserendo Llorente per un Milik ‘sprecone’ come già accaduto altre volte nella sua esperienza in azzurro. Il Napoli attacca, ma rischia grosso all’84’: azione sull destra e pallone in mezzo, Allan scivola in area di rigore e Hagi calcia sul primo palo, spedendo fuori di un soffio. Nei minuti finali il Napoli ci prova ancora, ma senza fortuna. Alla Luminus Arena finisce a reti inviolate.


INFO CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020

CALENDARIO, DATE E ORARI GRUPPO E DEL NAPOLI

CALENDARIO COMPLETO FASE A GIRONI CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020

DATE CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020 SINO ALLA FINALE

PARTITE IN CHIARO SU MEDIASET DELLA CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020