Finisce 1-1 a San Siro fra Atalanta e Manchester City, alla rete iniziale di Sterling ha risposto Pasalic nella ripresa. Arriva dunque il primo storico punto dell’Atalanta in Champions League. E c’è di più, perché i nerazzurri, complice anche il 3-3 fra Dinamo Zagabria e Shakhtar, sono ancora in corsa per il passaggio del turno.

LA CRONACA DELLA PARTITA – L’Atalanta per centrare il primo storico risultato positivo in Champions League, il Manchester City per ottenere la quarta vittoria nel Gruppo C e andare subito agli ottavi di finale. Sul fronte formazioni ufficiali, Atalanta in campo con Ilicic falso nove supportato alle spalle da Gomez e Pasalic. Invece sulle fasce ci sono Hateboer e Castagne. Risponde il Manchester City con Gabriel Jesus in attacco e alle spalle il quartetto formato da Mahrez, de Bruyne, Bernardo Silva e Sterling mentre Gundogan agisce davanti alla difesa.

Primo tempo, 1-0 Manchester City

gol Sterling, Atalanta-Manchester City

Il primo tempo vede l’Atalanta partire bene e pericolosa al 4′ con Hateboer: cross sul secondo palo di Castagne dove sbuca l’esterno olandese, il suo tocco al volo da posizione ravvicinata è però impreciso. Tuttavia al 7′ il Manchester City è in vantaggio: imbucata centrale di Bernardo Silva per il tacco di Gabriel Jesus che trova Sterling, abile a trafiggere Gollini con una conclusione angolata.

L’Atalanta va in difficoltà e il City sfiora più volte il raddoppio, specie al 30′: De Bruyne entra in area di rigore dal lato destro, pallone a rimorchio per l’attaccante che al momento del tiro viene contrastato dall’intervento provvidenziale di Hateboer. Al 38′ l’arbitro Kulbakov fischia un rigore per una trattenuta di Toloi su Sterling, poi però il VAR rettifica con la punizione dal limite. Tuttavia sulla battuta del numero 7, Ilicic respinge col braccio e dopo il ‘check’ al VAR questa volta il rigore è reale. Dal dischetto però Gabriel Jesus calcia malissimo e mette a lato.

Secondo tempo, finisce 1-1

gol Pasalic, Atalanta-Manchester City

Il secondo tempo si apre con Bravo per Ederson nel City. Ma anche con un’Atalanta trasformata e con un altro piglio rispetto a quello dei primi 45′. E gli orobici vengono subito premiati al 49′ con la rete dell’1-1: Gomez si allarga sulla corsia di sinistra e pennella un pallone preciso per l’inserimento in area di Pasalic che di testa batte Bravo. Il match è più bello ed equilibrato, con i nerazzurri vicini al vantaggio al 63′ con un colpo di testa di Djimsiti che termina di poco a lato. Il City è in difficoltà, anche se al 68′ ha una buona occasione con Sterling che non riesce nel passaggio al centro a Gabriel Jesus sull’assist di Fernandinho.

A meno di venti minuti dal 90′ Guardiola manda in campo Aguero al posto di Jesus. All’81’ però altra svolta del match: errore a metà campo del City, Gomez manda in porta Ilicic che salta Bravo e viene steso fuori area. Per il portiere cileno c’è il cartellino rosso e Guardiola è costretto a mandare in campo Walker, un terzino destro, tra i pali (fuori Mahrez). E subito l’ex Tottenham è chiamato all’intervento sulla punizione calciata da Malinovskyi. Gasperini manda in campo anche Muriel per gli ultimi sette minuti di recupero. Ma il City ‘congela’ il pallone a lungo in zona bandierina, portando a casa il punto. Per l’Atalanta non è ancora finita, con due vittorie la qualificazione agli ottavi potrebbe ancora essere possibile.

INFO CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020

CALENDARIO COMPLETO FASE A GIRONI CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020

PARTITE IN CHIARO SU MEDIASET DELLA CHAMPIONS LEAGUE 2019-2020