Sono giorni molto importanti in casa Roma in ottica mercato. I giallorossi stanno delineando la strategia da attuare sia per quanto riguarda le operazioni in entrata che quelle in uscita. Nei giorni scorsi è stata ufficializzata la cessione di Stephan El Shaarawy in Cina per 16 milioni di euro. Non è l’unica partenza prevista visto che i capitolini devono racimolare un tesoretto importante per dare l’assalto a Gonzalo Higuain. Oltre al Pipita, poi, bisognerà rinforzare la rosa a disposizione di Fonseca anche negli altri reparti.

Le cessioni della Roma

A differenza di quanto successo lo scorso anno, quando la Roma pensò prima agli acquisti prima di muoversi in uscita, in questa sessione di mercato il club vuole pensare prima alle uscite. Il primo giocatore in uscita è Edin Dzeko, con il centravanti bosniaco che piace molto all’Inter. L’attaccante ha il contratto in scadenza a giugno 2020 e per questo, se non lo si vuole perdere a parametro zero, resta da trovare l’accordo con i nerazzurri. Ballano 10 milioni tra domanda (20 milioni) e offerta (10 milioni), ma la fumata bianca potrebbe arrivare a metà strada con l’aggiunta di qualche bonus. L’altro big in uscita è Nzonzi, che vuole lasciare la Capitale. Il centrocampista francese è arrivato l’estate scorsa dal Siviglia per 25 milioni di euro e, per questo motivo, per non realizzare una minusvalenza si attende una proposta tra i 18 e i 20 milioni.

Assalto a Higuain

Una volta piazzate queste due cessioni, a prescindere poi da altre partenze di minor conto, la Roma darà l’assalto a Gonzalo Higuain. Il centravanti argentino non rientra nei piani della Juventus, che vuole puntare tutto su Mauro Icardi. I bianconeri valutano il Pipita tra i 40 e i 45 milioni di euro, quotazione che non farebbe realizzare una minusvalenza dopo averlo acquistato tre anni fa dal Napoli per 90 milioni di euro. Bisognerà convincere l’attaccante argentino, che avrebbe espresso la volontà di restare a Torino. Il direttore sportivo, Gianluca Petrachi, però, è uscito allo scoperto in conferenza stampa scomodando anche un paragone con Gabriel Omar Batistuta.

Le ultime notizie sulla Roma