Paulo Fonseca ha di fatto le sue prime scelte, quando ormai mancano 20 giorni all’inizio del campionato. La Roma ha una rosa ancora ‘extralarge’ e il tecnico portoghese ha chieso alla sua società di sfoltire quanto più possibile, anche per riuscire ad organizzare al meglio le sedute di allenamento. Il tempo inizia a stringere e i giallorossi attualmente hanno in ‘esubero’ ben nove giocatori. Stiamo parlando, andando in ordine di ruolo, dei vari Olsen, Karsdorp, Bianda, Nzonzi, Gonalons, Coric, Pastore, Schick e Defrel

Roma, le ultime sulle cessioni

Le offerte per questi giocatori sopra menzionati non mancano, ma la maggior parte di esse partono da una base di prestito. Si tratta di ben 62 milioni di euro da mettere a bilancio per questi atleti, tra stipendi e ammortamenti. Serve dunque prima cedere per poi investire sul mercato. Il direttore sportivo Gianluca Petrachi sta provando a cedere in maniera definitiva qualcuno di essi, col più vicino a lasciare Trigoria che attualmente è Gregoire Defrel. Il Cagliari è sempre in agguato per l’attaccante francese, ma non c’è ancora un accordo definitivo tra i club.

Per il resto il portiere svedese Robin Olsen è nel mirino di alcuni club esteri, tra i quali Copenaghen e Fenerbahçe. Per accelerare l’operazione, è sbarcato a Roma il suo agente, pronto a chiudere con la giusta offerta. Sul mercato c’è anche Steven Nzonzi, che parte indietro nelle gerarchie di Fonseca, avendo davanti i vari Diawara, Cristante e Lorenzo Pellegrini. Ma per il momento l’ex Siviglia ha detto no a qualsiasi cessione in prestito. Chi dovrebbe lasciare Roma è anche Patrik Schick, con l’attaccante ceco che ha mercato in Bundesliga tra Bayer Leverkusen e Borussia Dortmund. Ma al momento senza offerte convincenti.

Mancini, la scelta ‘giallorossa’

Uno degli acquisti più importanti della Roma, sin qui, è stato quello di Gianluca Mancini dall’Atalanta. Arrivato per sostituire il greco Manolas, l’ex centrale orobico ha spiegato i motivi della scelta giallorossa. “Roma è una città speciale, ogni vicolo ti regala qualcosa di unico. Quando il mio procuratore mi ha prospettato questa possibilità gli ho detto senza esitare: ‘Voglio andare’. Qui sono passati tanti campioni, è un onore rappresentare questa maglia. È una piazza che mi è sempre piaciuta. Roma ti dà un senso di magia. I tifosi sono calorosi e io sono fiero di poter giocare qui”, le sue parole rilasciate al sito ufficiale del club.

Un parere sul tecnico Fonseca: “Mi ha fatto una buonissima impressione. È sicuro di sé, delle sue idee. È molto diretto e ti dice apertamente se fai bene o male. Siamo all’inizio, ma mi ha subito fatto una buona impressione. Dialoga molto con il gruppo e con i singoli, come è giusto che sia. L’intensità degli allenamenti è alta, i primi giorni sono rimasto a bocca aperta. Questi sono gli allenamenti giusti per trovare la buona condizione per l’inizio del campionato”.

LE ULTIME NOTIZIE SULLA ROMA