Una storia che si ripete? Meglio di no. Il Napoli non può e non deve commettere l’errore di ritenere la rosa attuale al livello di poter competere con le migliori a lungo raggio. Ci spieghiamo meglio. La Serie A è fatta di 38 giornate e l’attuale gruppo di Carlo Ancelotti non sembra ancora al completo per poter lottare su una distanza così lunga con Juventus in primis, ma anche con l’Inter adesso. Si è visto anche nell’amichevole di sabato col Barcellona, persa malamente per 4-0, dove Ancelotti ha provato alcune ‘alternative’ ai cosiddetti titolari. E le risposte non sono state di certo positive. Il tempo c’è per operare sul mercato e infatti la dirigenza partenopea è al lavoro per mettere a segno due colpi.

Ancelotti resta fiducioso

Nonostante il pesante ko contro i blaugrana, maturato interamente nel secondo tempo, Ancelotti ha mostrato fiducia: “Il primo tempo lo abbiamo interpretato bene. Poi siamo stati condizionati da due gol subìti in fuorigioco ad inizio ripresa. Di fronte avevamo una grandissima squadra, ovvio che poi abbiano preso il campo. Ma le due reti non regolari hanno cambiato il match. Probabilmente eravamo un po’ stanchi anche per i carichi di lavoro perchè veniamo da un mese di preparazione intensa. Ma non vedo alcun problema oltre questo.

Restano buone sensazioni da queste due sfide con il Barcellona e ripartiamo da qua per proseguire la preparazione in vista dell’inizio del campionato. Sono fiducioso del lavoro svolto sia in ritiro che nei test internazionali. Abbiamo un gruppo di qualità e sono certo che possiamo disputare un’ottima stagione. Ho raccolto ottime indicazioni dai ragazzi e le sensazioni, ribadisco, sono positive nel computo globale. Saremo pronti per il 24 quando inizierà il campionato”.

Calciomercato Napoli, le ultime novità

Ma è evidente come lo stesso Ancelotti si aspetti almeno un paio di innesti di grande qualità in attacco. Il primo match col Barcellona, giocato molto bene ma perso lo stesso per 2-1, ha visto gli azzurri creare una quantità indescrivibile di occasioni, sprecandole di fatto tutte. Errori marchiani per i vari Insigne, Mertens e Milik, che hanno riportato alla mente i due match della passata stagione contro Fiorentina e Torino. Occasioni a raffica e due miseri 0-0 al 90′, con un Ancelotti parecchio infastidito.

Un errore che il tecnico di Reggiolo non vuole fare, cercando sul mercato giocatori dalle indiscusse qualità. E tra questi c’è Mauro Icardi. Nelle ultime ore lo stesso presidente azzurro, Aurelio De Laurentiis, ne ha parlato prima con Giuntoli per poi contattare direttamente Wanda Nara. Offerta di ingaggio da 8 milioni all’anno, provando a risolvere anche la questione diritti d’immagine.

Nel frattempo chi è sempre più vicino è Hirving Lozano. Del resto gli accordi tra le parti sembrano adesso totalmente raggiunti. Al PSV Eindhoven andranno 42 milioni di euro, mentre al calciatore un contratto da 4,5 milioni a stagione. Ora si stanno definendo i dettagli su bonus e diritti d’immagine, con quest’ultimi che potrebbero essere divisi tra club e giocatore messicano al 50%.

LE ULTIME NOTIZIE SUL NAPOLI