Il Napoli si sta muovendo sul mercato con oculatezza dopo il pesante investimento fatto per Victor Osimhen. Per l’attaccante sono stati investiti oltre 70 milioni di euro, 50 milioni più 20 milioni in giovani contropartite tecniche. L’ivoriano, però, potrebbe non essere l’ultimo calciatore che verrà dalla Ligue 1. I partenopei sono alla ricerca di un rinforzo in difesa, visto il possibile addio di Kalidou Koulibaly e potrebbero pescare in casa Lione. L’obiettivo sarebbe il centrale classe 1995, Jason Denayer, messosi in luce con la maglia del proprio club in Champions League, arrivando in semifinale.

Napoli su Denayer

Il Napoli è alla ricerca dell’erede di Koulibaly. Si è parlato molto del centrale greco dell’Arsenal, Sokratis Papastathopoulos, ma l’idea nuova risponderebbe al nome di Jason Denayer. Il difensore del Lione ha un contratto fino a giugno 2022 e per questo motivo i francesi potrebbero lasciarlo andare. Il prossimo anno, infatti, sarebbe ad un anno dalla scadenza e il prezzo del cartellino potrebbe risentirne notevolmente. Inoltre, il Lione quest’anno non parteciperà alle competizioni europee a causa della sospensione anticipata del campionato francese, a marzo. In quel momento il club di Aulas era settimo in classifica. La valutazione del classe 1995 si aggira intorno ai 15 milioni di euro. I partenopei, comunque, proveranno a trattare mettendo sul piatto 10 milioni di euro più bonus. Operazione che, comunque, potrebbe essere definita solo in caso di cessione di Koulibaly. Si di lui ci sono Psg e Manchester City, ma De Laurentiis ha già fatto sapere di non essere disposto a trattare per proposte inferiori ai 70 milioni di euro.

L’ammissione dell’agente

L’agente di Jason Denayer ha ammesso l’interesse del Napoli, intervistato ai microfoni di Radio Punto Nuovo:

“Jason sarebbe entusiasta di giocare con il Napoli, ma è chiaro che l’ultima parola aspetta agli azzurri (ride ndr). Premetto, è ovvio che il ragazzo sia felicissimo al Lione in questo momento, ma viste le sue prestazioni in Champions League, ha attirato su di sé l’interesse dei maggiori club europei. Quindi, non è che Jason stia spingendo per andarsene da Lione, è molto contento in Francia, ha grande rispetto per il club di cui indossa la fascia da capitano. Allo stesso tempo, però, nel mio modo di vedere, il Lione non è qualificato per le coppe europee la prossima stagione. E questo potrebbe condurre tutte le parti a considerare un trasferimento, affinché Jason torni a giocare a livello europeo anche quest’anno”.

La posizione del Lione: “Abbiamo ancora due anni di contratto con il Lione, quindi la decisione spetta al presidente Aulas, ovviamente. Se arriva un’offerta, l’ultima parola è la sua, così funziona nel calcio. Non so in che rapporti siano Aulas e De Laurentiis, so solo che entrambi sono due grandissimi business-man, e che il ruolo dei due management e dell’agente possono far sì che le negoziazioni vengano condotte nella maniera giusta. Nella mia vita ho concluso tra le 200 e 300 operazioni e per esperienza posso dire che starà ai due direttori preparare il campo, prima che subentrino poi i due presidenti. Quindi, non vedo un vero problema qui”.

Le ultime notizie sul Napoli