E’ aria di addio quella che si respira nelle parole di Elseid Hysaj. Un qualcosa già nell’aria da diverso tempo e che ormai ha trovato sponda anche nel via libera datogli dal Napoli. Una stagione, questa appena conclusa, piena di alti e bassi per l’ex Empoli. Ma mai entrato nelle grazie di Carlo Ancelotti, o comunque non più indispensabile come ai tempi di Maurizio Sarri.

Hysaj annuncia l’addio

In un’intervista rilasciata a Supersport, il terzino del Napoli ha dichiarato di essere pronto a lasciare il club campano (al suo posto è stato già preso Di Lorenzo dall’Empoli): “Ancelotti è un ottimo allenatore, di quelli che restano nel cuore. Non vedo l’ora, però, che arrivi l’offerta giusta. Sono pronto per una nuova avventura, ho bisogno di cambiare, non mi piace stare sempre nella stessa squadra e nello stesso ambiente. Voglio fare nuove esperienze, conoscere un Paese nuovo e gente nuova. Spero di trovare una squadra che mi dia ciò di cui ho bisogno, che mi permetta di vincere. Il mio tempo al Napoli è finito”.

Tra le squadre più interessate c’è l’Atletico Madrid di Simeone, alla ricerca di un terzino destro dopo l’addio di Juanfran e l’infortunio di Vrsaljko ancora out a lungo. Tuttavia la prima richiesta del Napoli, circa 40 milioni di euro, ha spaventato i colchoneros, non disposti a spendere così tanto per l’esterno ex Empoli.

Non solo Hysaj, anche Mario Rui in uscita

Ma non solo Hysaj al passo d’addio. Infatti le dichiarazioni dell’agente di Mario Rui non lasciano spazio a troppe interpretazioni. Mario Giuffredi, agente dei due calciatori, ha così parlato a Radio Marte: “A campionato finito voglio dire la mia su Hysaj e Mario Rui. Per tre anni Hysaj è stato il miglior terzino della Serie A, nell’ultimo anno di Sarri mi chiamò la Juve, ma il calciatore disse no perché voleva giocarsi lo scudetto a Napoli. Poi è vero, nell’ultima stagione ha avuto un calo, ma non è stato l’unico ad averlo avuto.

Non dico che sia colpa di Ancelotti, ma è naturale che possa succedere con un gioco diverso. Mi chiedo perché vengano attaccati solo Hysaj e Rui. Avremmo potuto avere di più da altre squadre, ma tra Empoli e Napoli c’è sintonia e da parte mia amore verso la mia città. L’intenzione, comunque, è portare via Hysaj e Mario Rui. Hysaj tra un anno va a scadenza e la sua uscita è obbligatoria, ma ritengo sia anche giusto cambiare aria. L’Atletico Madrid ha sempre chiesto informazioni, ma non c’è solo l’Atletico. Paratici lo ha visto sempre bene e di certo andrà in un club importante”.

LE ULTIME NOTIZIE SUL NAPOLI