L’ennesimo colpo di scena nella ‘storia’ tra Milinkovic-Savic e la Lazio? Parrebbe di sì visto che, un addio quasi certo qualche settimana fa, adesso è parecchio più lontano. Un po’ anche merito della chiusura anticipata del calciomercato in Premier League, che di fatto non ha dato tempo al Manchester United, nello specifico, di provare l’assalto decisivo.

Milinkovic-Savic non ‘forza la mano’

E per fare chiarezza sul proprio futuro, lo stesso Sergej Milinkovic-Savic è tornato a parlare ai microfoni di Sport Plus. Dichiarazioni importanti per quanto riguarda il mercato e la reale possibilità di una sua permanenza alla Lazio: “Non ho mai detto di voler andare via dalla Lazio, mi trovo bene qui. Non ho neanche mai menzionato un possibile trasferimento al Manchester United, si trattava solo di articoli di giornale. Non sento il peso della situazione perché so che c’è tempo per un trasferimento: se qualcosa deve succedere succederà, finora non c’è nulla e stiamo andando avanti. Nuovi impegni mi aspettano con la maglia della Lazio”.

Sul precampionato, il serbo ha commentato: “Abbiamo cominciato la preparazione per la nuova stagione passando due settimane in Italia e allenandoci due volte al giorno, il che è stato piuttosto stancante. Abbiamo lavorato duro, ma così deve essere perché siamo agli inizi, lo sappiamo. Poi siamo andati in Germania per una settimana e abbiamo avuto due giorni di stop. I miei gol nelle amichevoli? Non contano molto alla fine, dal momento che sono match giocati all’inizio della stagione in cui il risultato finale e i marcatori non sono importanti. Quello che conta è che la squadra giochi al meglio delle sue possibilità e che ci sia un buon clima per cominciare bene la stagione”.

Lazio, il Malaga fa resistenze per Jony

Nel frattempo in casa Lazio c’è anche spazio per la vicenda Jony. Nelle scorse ore, il patron del Malaga, Al Thani, ha rivendicato il pagamento da parte della Lazio di 12 milioni di euro per liberare il transfer dell’esterno. Da parte sua il club biancoceleste è tranquillo di aver sfruttato una clausola presente nel contratto di Jony (che lo liberava in casa di permanenza in Serie B del Malaga) e si è rivolto alla FIFA. “Ci sono club che vogliono approfittare della situazione in cui ci troviamo e presentare offerte di merda per i nostri giocatori. Non lo permetterò”, questo l’attacco diretto del numero uno degli andalusi.

Nello specifico della questione, alla fine della stagione Jony ha chiesto la risoluzione e ha firmato con i biancocelesti, che hanno chiesto il transfer alla federazione spagnola. Tuttavia il Malaga ha dato risposta negativa, così la Lazio ha impugnato il rifiuto rivolgendosi alla FIFA. Di solito il massimo organismo calcistico mondiale in questi casi rilascia un transfer provvisorio, in attesa di entrare nel merito della vicenda. E servirà un pronunciamento per capire come andrà a finire, visto che il Malaga lo stesso ha fatto col Villarreal per Ontiveros e col Club Brugge per Ricca.

LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO