Inter grande protagonista di questi primi giorni della sessione estiva di calciomercato. I nerazzurri hanno chiuso già tre acquisti dieci giorni fa ufficializzando l’arrivo di Diego GodinValentino Lazaro e Stefano Sensi e adesso arriva anche l’ufficialità del quarto colpo. Arriva dal Cagliari, infatti, Nicolò Barella, ponendo fine ad uno dei tormentoni degli ultimi mesi. Il centrocampista piaceva molto anche alla Roma, che ha provato ad inserirsi, ricevendo il netto rifiuto del classe 1997. A gennaio, invece, il calciatore aveva già rifiutato il Napoli e il Chelsea pur di vestire nerazzurro nella prossima stagione.

L’Inter prende Barella

L’Inter ha definito l’acquisto di Nicolò Barella, che arriverà dal Cagliari in prestito oneroso con obbligo di riscatto in un’operazione complessiva da 45 milioni di euro. Il centrocampista firma un contratto quinquennale, fino a giugno 2024, a 2,5 milioni di euro a stagione più bonus. Il classe 1997, già ritenuto imprescindibile dal commissario tecnico della Nazionale italiana, Roberto Mancini, ha rifiutato Napoli, Chelsea e Roma tra gennaio e giugno per trasferirsi a Milano. I giallorossi, in particolar modo, erano arrivati ad offrire di più anche all’entourage dello stesso Barella, mettendo sul piatto 3 milioni di euro più bonus. Il centrocampista, però, non ha voluto saperne e dopo aver sentito telefonicamente Antonio Conte la sua volontà è aumentata esponenzialmente. Questo il comunicato diramato dal club nerazzurro in questi minuti:

“Nicolò Barella è ufficialmente un nuovo giocatore dell’Inter. Il calciatore italiano arriva dal Cagliari Calcio a titolo temporaneo annuale con obbligo di trasformazione della cessione temporanea in cessione definitiva. Barella ha firmato un contratto quinquennale. Una bottiglia di Champagne appena stappata: lo hanno sempre definito così, Nicolò Barella. Lui, nato a Cagliari il 7 febbraio 1997, è cresciuto con tre capisaldi insostituibili nella sua vita: la famiglia, la Sardegna e il pallone. Da calcio, rigorosamente. Perché quando la mamma lo portò agli allenamenti di pallacanestro, lo ritrovò in un angolo a palleggiare con i piedi con il pallone da basket. Determinato e ambizioso, Nicolò Barella inizia la sua nuova avventura con la maglia dell’Inter. A lui va l’in bocca il lupo di tutto il popolo nerazzurro”.

Rinforzi in attacco

Chiuso l’acquisto di Nicolò Barella, ora l’Inter si concentrerà a rinforzare l’attacco. Il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, infatti, rischia di partire per la tournéé in Asia senza attaccanti e con i soli Primavera a disposizione. Ieri il direttore sportivo, Piero Ausilio, è volato a Londra per incontrare il Manchester United e cercare di sbloccare la trattativa per Romelu Lukaku. Intanto nei prossimi giorni potrebbero arrivare importanti novità anche per quanto riguarda Edin Dzeko. Nonostante il contratto in scadenza a giugno 2020, i giallorossi hanno rifiutato la prima offerta dell’Inter, di poco superiore ai 10 milioni di euro. La richiesta si aggira intorno ai 20 milioni di euro ma nelle ultime ore sembra essersi ammorbidita la posizione dei capitolini. Nell’affare, infatti, potrebbe esserci l’inserimento di una contropartita tecnica per limare la distanza tra domanda ed offerta.

Le ultime notizie sull’Inter