Non solo il campo. L’Inter ieri ha strappato il pass per i quarti di finale di Europa League battendo il Getafe 2-0. I nerazzurri, però, sono molto attivi anche sul mercato e quest’oggi hanno ufficializzato il secondo acquisto a titolo definitivo. Dopo aver chiuso il colpo Achraf Hakimi, arrivato dal Real Madrid per 40 milioni di euro più 5 milioni di bonus, il club meneghino ha annunciato anche l’acquisto a titolo definitivo di Alexis Sanchez. Il cileno aveva disputato in prestito l’ultima annata, con la maglia nerazzurra.

L’Inter ufficializza Sanchez

L’Inter ha ufficializzato poco fa l’acquisto di Alexis Sanchez a titolo definitivo dal Manchester United. Un vero e proprio capolavoro da parte dell’amministratore delegato, Giuseppe Marotta, che è riuscito a soffiare l’attaccante cileno a parametro zero, non pagando alcun indennizzo ai Red Devils. Il Nino Maravilla ha firmato un contratto triennale, fino a giugno 2023, a 7 milioni di euro a stagione. Nonostante un grave infortunio, che lo ha tenuto ai box da ottobre a metà gennaio, il classe 1988 ha realizzato quattro reti e collezionato ben otto assist in ventidue presenze in Serie A. Questo l’annuncio ufficiale diramato dal club nerazzurro questa mattina:

“FC Internazionale Milano comunica che Alexis Sanchez si trasferisce in nerazzurro a titolo definitivo gratuito. L’attaccante cileno ha sottoscritto un contratto con il Club fino al 30 giugno 2023″.

Le parole di Marotta

Marotta, ad Inter

La notizia dell’acquisto a titolo definitivo di Alexis Sanchez era stato preannunciato ieri, nel pre gara contro il Getafe, dall’amministratore delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta, ai microfoni di Sky:

“Ufficiosamente dico che il giocatore è interamente dell’Inter. Abbiamo un rapporto contrattuale per tre anni. Crediamo in lui, contenti di aver chiuso questa operazione”.

Ciclo nuovo per i nerazzurri: “Queste dinamiche fanno parte della crescita. Accanto a queste, ci sono i risultati che danno un riscontro del lavoro fatto. Siamo felici, ma non vogliamo accontentarci. Prima ho sentito l’altoparlante che ci ha annunciato come ‘vice campioni d’Italia’. Sono rimasto un po’ così. Vogliamo ancora migliorare”.

Le ultime notizie sull’Inter