L’Inter deve risolvere quanto prima la situazione relativa all’attacco. I nerazzurri sono volati in Asia senza attaccanti a disposizione di Antonio Conte. Tanti giovani uniti alla prima squadra, con Matteo Politano infortunato e Lautaro Martinez ancora in vacanza. Icardi, invece, è rimasto a Milano, fuori dal progetto e in attesa di conoscere dove giocherà il prossimo anno. Sono due i principali obiettivi della società nerazzurra sono Romelu Lukaku e Edin Dzeko. Entrambe le trattative potrebbero entrare nella loro fase calda in questi giorni.

L’Inter incontra la Roma per Dzeko

L’Inter è pronta a tornare alla carica per Edin Dzeko. I nerazzurri, dopo una fase di stallo, hanno deciso di riallacciare i contatti con la Roma. La distanza tra i due club si aggira intorno ai 7-8 milioni di euro. L’offerta di Marotta è di 12 milioni, mentre i giallorossi chiedono 20 milioni. Nelle ultime ore, però, i due club sembrano disposti a venirsi incontro. Domani il direttore sportivo dei capitolini, Gianluca Petrachi, sarà a Milano e in agenda ci sarebbe un incontro che potrebbe portare anche alla fumata bianca. Il club meneghino potrebbe mettere sul piatto la stessa cifra, rinunciando alla percentuale del 15% sulla futura rivendita di Nicolò Zaniolo. Il centravanti bosniaco ha il contratto in scadenza a giugno 2020 e ha già manifestato la volontà di trasferirsi a Milano, dicendosi disposto anche di ridursi l’ingaggio pur di facilitare il buon esito della trattativa.

Capitolo Lukaku

Inter che, contemporaneamente, porta avanti anche la trattativa per Romelu Lukaku. Sabato potrebbe essere un giorno importante visto che i nerazzurri, in occasione del match contro il Manchester United, potrebbero presentare un’offerta ufficiale. Proposta complessiva da 80 milioni di euro tra prestito oneroso (con obbligo di riscatto) e bonus, alcuni facilmente raggiungibili. Il centravanti belga ha già detto di si all’offerta fatta dai nerazzurri. Un contratto quinquennale, fino a giugno 2024, a 7,5 milioni di euro a stagione più bonus. Il giocatore, pur di trasferirsi a Milano, si ridurrà l’ingaggio rispetto a quanto percepisce attualmente a Manchester, con un ingaggio superiore ai 10 milioni di euro all’anno.

Le ultime notizie sull’Inter