L’Inter in questo momento è in Asia dove si sta preparando per l’International Champions Cup. Il primo match è in programma sabato alle ore 13:30 contro il Manchester United. Una tournéé alla quale non prenderà parte Joao Miranda, che in questo momento è in vacanza dopo aver disputato e vinto la coppa America con il suo Brasile. Il giocatore, però, potrebbe anche non rientrare nella rosa a disposizione di Antonio Conte la prossima stagione. L’avventura a Milano del difensore, infatti, sembra possa essere giunta a conclusione dopo quattro anni.

Il calendario dell’International Champions Cup

Inter, possibile addio di Miranda

Uno dei giocatori che dovrebbe lasciare l’Inter questa estate è Joao Miranda. Il centrale brasiliano è stato relegato in panchina nell’annata appena conclusa, chiuso dall’arrivo di Stefan De Vrij dalla Lazio a parametro zero. L’ex Atletico Madrid è stato impiegato per far rifiatare l’olandese o Milan Skriniar. Già a gennaio si era parlato di un addio imminente che, però, potrebbe essere stato posticipato solo di qualche mese. Il contratto di Miranda scade a giugno 2020 ma la società nerazzurra è disposta a liberarlo con un anno di anticipo. Su di lui ci sono diversi club brasiliani, ma non è esclusa una permanenza in Europa o un’avventura in Cina. L’arrivo poi di Diego Godin proprio dai Colchoneros rischia di restringergli ulteriormente gli spazi. Anche in conferenza stampa, Antonio Conte, quando ha parlato del pacchetto arretrato, ha fatto riferimento a D’Ambrosio, Ranocchia e Bastoni, senza far riferimento al centrale brasiliano. Il giocatore potrebbe anche non cambiare proprietà visto che in Cina c’è da registrare l’interesse dello Jiangsu, l’altro club di cui è proprietario Suning.

Le parole di Miranda

Lo stesso Joao Miranda ha parlato della possibilità di lasciare l’Inter. Il centrale, però, ha sottolineato come voglia chiudere la carriera in Brasile, intervistato ai microfoni di Gazeta do Poco:

“Sono molto affezionato a Coritiba e spero che prima o poi torni in serie A. Quando me ne sono andato, stavamo giocando in Libertadores, e vedere il ritorno della squadra in questo scenario della Serie A brasiliana è tutto ciò che desidero. Ho questo affetto per il club e vorrei tornare. Il mio desiderio è quello di tornare in due anni e fare una stagione al Coritiba. Soprattutto perché ho lasciato il Brasile molto giovane, in pratica ha giocato solo un anno nella Coxa, e vorrei giocarci ancora. È stata la squadra che mi ha ha fatto crescere. Per questo affetto, questo rispetto e questa gratitudine per Coritiba, vorrei tornare e aiutare il club a tornare nello scenario dei grandi club brasiliani”.

Le ultime notizie sull’Inter