Uno dei grandi protagonisti dell’Inter nell’ultimo anno e mezzo è stato sicuramente il centrale slovacco Milan Skriniar. Il giocatore è stato uno delle rivelazioni, affermandosi come uno dei migliori interpreti del ruolo, nonostante sia arrivato in sordina dalla Sampdoria, preso per fare la riserva a quello che sarebbe dovuto essere un grande colpo in difesa (Manolas o Rudiger) che poi non è arrivato. Anche in questa stagione lo slovacco si sta affermando sugli stessi livelli. La differenza è che anche in Europa ha dimostrato di non soffrire la pressione, risultando sempre tra i migliori in Champions League contro squadre del valore di Tottenham e Barcellona.

Calciomercato Inter, l’obiettivo è blindare Skriniar

Acquistato dalla Sampdoria nell’estate del 2017 per 10 milioni di euro più il cartellino di Gianluca Caprari, valutato 15 milioni, Milan Skriniar si è affermato come uno dei leader indiscussi dell’Inter. Tanti i top club interessati a lui, tra cui il Manchester City e il Manchester United. Le due società inglesi hanno offerto 65 milioni di euro nelle ultime sessioni di mercato, ricevendo sempre un no secco dalla società nerazzurra. Il club meneghino vuole riconoscere il salto di qualità dello slovacco e sta trattando il rinnovo di contratto, che sembra essere più complicato del previsto. Complici le ricche offerte arrivate nelle ultime sessioni di mercato, l’entourage di Skriniar ha rifiutato la prima offerta di rinnovo, di 2,5 milioni di euro a stagione, bonus compresi. La richiesta fino ad ora è stata di 3,5 milioni di euro a stagione. L’impressione, comunque, è che alla fine si possa arrivare ad un accordo a metà strada, con prolungamento fino al 2023 a 3 milioni di euro a stagione.

Le parole di Skriniar

Il centrale slovacco dell’Inter, Milan Skriniar, ha parlato ai microfoni di Sky Sport del suo futuro e dell’imminente sfida contro la Juventus. Queste le sue parole:

La sfida contro la Juventus: “Sarà difficile, noi siamo una squadra forte: con la Roma potevamo vincere, ora dobbiamo andare a Torino a provare a vincere. Loro sono forti, hanno vinto quasi tutte le partite, ma anche noi abbiamo giocatori forti e possiamo vincere”.

Su Cristiano Ronaldo: “E’ difficile marcarlo, ma non saremo concentrati solo di lui, ci sono altri che possono fare gol”.

Le voci di mercato: “Le voci sono sempre belle, ma l’Inter è una grande squadra, possiamo fare di più di questi anni. I tifosi possono stare tranquilli, siamo una squadra che insieme si trova bene. Non voglio sapere nulla per ora del Barcellona”.

Dove migliorare: “Posso migliorare, non è importante come mi vedo io, ma come mi vedono i tifosi e gli allenatori. Devo migliorare in tutto, non sono ancora completo”.

LE ULTIME NOTIZIE SULL’INTER