Uno dei giocatori che hanno lasciato Milano in prestito la scorsa estate è Yann Karamoh. L’attaccante francese è stato ceduto in prestito secco al Bordeaux, senza concedere alcun diritto di riscatto, solo per dargli la possibilità di giocare con maggiore continuità. Sono quindici le presenze in Ligue 1 del classe 1998, con tre reti e un assist messi a segno, mentre in Europa League il transalpino ha giocato tutte le sei partite della fase a gironi. Karamoh ha mostrato grandi giocate tanto che il Bordeaux a gennaio ha provato a discutere anche del riscatto dell’attaccante. Una richiesta che ha trovato il rifiuto della società nerazzurra, che ha intenzione di puntare su di lui la prossima estate.

Inter, due nomi per il dopo Spalletti

Il Bordeaux sospende Karamoh

L’avventura di Yann Karamoh al Bordeaux si avvia verso la conclusione. Questo nonostante, fino ad ora, il classe 1997 abbia ben figurato al punto di diventare un elemento importante per lo scacchiere tattico di Eric Bedouet. L’attaccante francese, infatti, è stato sospeso dalla società che lo ha acquistato l’estate scorsa in prestito secco negli ultimi giorni di agosto. Un provvedimento che era stato preannunciato proprio dall’allenatore del Bordeaux. L’allenatore, nella giornata di martedì, spiegando il motivo per cui Karamoh non fosse stato convocato per il match contro il Marsiglia, valido per il recupero della diciottesima giornata di campionato:

“Yann è stato tagliato fuori dal gruppo, è stata una decisione presa di comune accordo dallo staff tecnico. Bisogna mantenere sempre dei comportamenti professionali, non si può scendere a compromessi sui valori”.

Un provvedimento che è stato ufficializzato ieri proprio dal Bordeaux. Il club francese ha comunicato come il provvedimento sia stato preso per comportamenti inappropriati e inaccettabili che la società non può tollerare. Questa decisione, in attesa di quella definitiva che deve essere presa dal club, aiuta a proteggere l’equilibrio del gruppo e a ricordare il rispetto dei valori della società intesa come istituzione. Una scelta che potrebbe portare il classe 1998 ad essere messo fuori rosa.

L’Inter punta su di lui

L’Inter ha intenzione di puntare su Yann Karamoh la prossima stagione. In estate ci sarà una vera e propria rivoluzione sugli esterni in attacco, con la probabile partenza di Ivan Perisic e Antonio Candreva e con il riscatto di Keita che non sembra così scontato. L’attaccante francese aveva cominciato anche la stagione in nerazzurro ma, una volta assodato che avrebbe trovato poco spazio vista la forte concorrenza in quel ruolo, ha deciso di accettare la cessione al Bordeaux. Nonostante qualcuno vociferi che l’ex Caen possa entrare anche nell’affare Chiesa, difficilmente l’Inter deciderà di sacrificarlo. Più probabile che si possa puntare su entrambi, con Roberto Gagliardini che potrebbe essere la contropartita tecnica prescelta per abbassare l’esborso economico.

LE ULTIME NOTIZIE SULL’INTER

Please wait...