Uno dei grandi protagonisti del successo di ieri della Nazionale italiana è stato sicuramente Federico Chiesa. L’attaccante della Fiorentina ha trovato il suo primo gol in azzurro alla diciassettesima presenza, fornendo una prestazione fatta di qualità nel 9-1 sull’Armenia. Intorno a lui è sempre vivo l’interesse di Inter e Juventus, che già la scorsa estate hanno fatto più di un sondaggio, in particolar modo i bianconeri. La Fiorentina, però, non ha voluto saperne di sedersi al tavolo delle trattative. Il nuovo patron, Rocco Commisso, non voleva presentarsi nei suoi primi mesi di gestione con la cessione del miglior elemento in rosa. Ogni discorso, però, potrebbe essere stato rimandato solo di qualche mese.

Chiesa nel mirino di Inter e Juventus

Uno dei principali obiettivi di mercato dell’Inter per la prossima estate potrebbe essere Federico Chiesa. L’attaccante della Fiorentina piace molto anche per la sua duttilità essendo in grado di giocare sia come attaccante nel 3-5-2 di Antonio Conte sia, all’occorrenza, come esterno di centrocampo. Inoltre il classe 1997 vorrebbe fare il salto definitivo nel calcio che conta visto che anche quest’anno la Fiorentina rischia di restare fuori dalle competizioni europee. I viola potrebbero entrare anche nell’ordine di idee di cederlo, soprattutto se non dovesse arrivare il rinnovo di contratto. Su di lui c’è anche il forte interesse della Juventus, ma l’Inter potrebbe avere una corsia preferenziale anche grazie agli ottimi rapporti tra le due società. A testimonianza di ciò c’è lo scambio di prestiti concretizzato a fine agosto tra Dalbert e Cristiano Biraghi. Il club di Rocco Commisso, comunque, potrebbe assecondare la volontà di Chiesa di fare il grande salto nel calcio che conta, ma lo farà solo alle sue condizioni. La valutazione si aggira intorno ai 60-70 milioni di euro, e con l’Europeo alle porte questa potrebbe anche lievitare ulteriormente. Per questo motivo Marotta e Paratici starebbero provando ad accelerare i tempi per definire tutto per giugno.

Rinnovo in alto mare

Inter e Juventus che potrebbero fare leva non solo sulla voglia di Federico Chiesa di competere a livello internazionale, ma anche sulla sua situazione contrattuale. L’attaccante della Fiorentina ha un contratto fino a giugno 2022 che dovrebbe essere adeguato ma la trattativa è in alto mare. Ad ammetterlo è stato il direttore sportivo dei viola, Daniele Pradé, presente a Viareggio Sport:

“Incontro con Enrico per il rinnovo di Chiesa? Per ora nessun incontro è stato fissato”.

Sul mercato di gennaio: “Il centrocampo reparto da rinforzare a gennaio?  Diciamo che è una squadra che è stata costruita in 40 giorni, siamo contenti di quello che abbiamo fatto. Prenderemo delle decisioni insieme al presidente Commmisso e a Barone, si tratta di valutare la crescita dei giocatori”.

Le ultime notizie sull’Inter

Ultime notizie sulla Juventus

Le ultime notizie sulla Fiorentina