Una delle cessioni importanti di gennaio è stata sicuramente quella messa a segno dall’Inter, che è riuscita a piazzare Gabigol sul mercato. L’attaccante brasiliano era in prestito secco al Flamengo e ci si chiedeva dove avrebbe potuto giocare al termine di questo prestito. Alla fine il club è riuscito ad acquistare il classe 1996 a titolo definitivo dopo che l’ex Santos ha avuto un ruolo da protagonista nel successo in campionato e in coppa Libertadores. Lo stesso Gabriel Barbosa ha preferito restare in Brasile nonostante l’interesse manifestato da alcuni club europei.

Il capolavoro dell’Inter

Solo un anno fa nessuno avrebbe potuto pensare che l’Inter potesse riuscire a piazzare Gabigol sul mercato. I nerazzurri, invece, sono riusciti a cederlo a titolo definitivo, liberandosi di un ingaggio pesante, superiore ai 3 milioni di euro a stagione. Inoltre, il club meneghino è riuscito a realizzare una plusvalenza importante, finanziando praticamente l’acquisto di Christian Eriksen. Il Flamengo, infatti, ha versato nelle casse nerazzurre 18 milioni di euro più una percentuale sulla futura rivendita. L’attaccante era a bilancio per poco più di 10 milioni di euro e non mancavano club europei interessati a lui. A svelarlo l’agente del classe 1996, Junior Pedroso, ai microfoni di Calciomercato.com:

“Abbiamo avuto offerte da due top club: una dalla Bundesliga e un’altra dalla Premier League. Gabriel con la sua famiglia (il papà Valdemir, la mamma Lindalva e la sorella Dhiovanna) ha riflettuto a lungo e deciso che il Flamengo era la scelta giusta per proseguire la propria carriera ad alto livello”.

L’Inter non ha puntato su di lui

L’Inter non ha mai pensato di puntare su Gabigol. Ad ammetterlo lo stesso agente dell’attaccante brasiliano:

“Vi faccio una domanda: avete mai sentito Gabriel dire: ‘Sto facendo benissimo in Brasile, ora voglio dimostrare anche all’Inter di poter tornare e fare bene lì’ o qualcosa del genere? No, mai. La realtà è che non c’era alcuna possibilità di ritorno, l’Inter ha chiuso le porte a Gabigol in maniera definitiva. Non è mai stata un’opzione”.

La reazione di Gabigol: “Posso dire che è felicissimo così. Con il suo Flamengo, con un club che lo ha accolto alla grande, i compagni che lo amano, la tifoseria che gli dà ogni tipo di attenzione. Ha un allenatore straordinario come Jorge Jesus che lo ha aiutato. Non serve altro”.

Le ultime notizie sull’Inter