Inter, ag. Karamoh: ‘Due possibili addii potrebbero dargli spazio’

    L'agente dell'attaccante francese, attualmente in prestito al Bordeaux, ha parlato del futuro del suo assistito eventualmente in nerazzurro

    72

    Lo scorso anno uno dei migliori talenti che si è messo in luce in Serie A è stato il giovanissimo attaccante francese, Yann Karamoh. L’Inter lo ha acquistato dal Caen per 8 milioni di euro. Dopo alcuni mesi in cui è stato relegato in panchina, il classe 1998 è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante. Questa estate, poi, la società nerazzurra ha deciso di mandarlo a giocare in prestito al Bordeaux visto che gli arrivi contemporanei di Keita Balde dal Monaco e di Matteo Politano dal Sassuolo gli hanno ristretto notevolmente gli spazi. A giugno, però, Karamoh tornerà a Milano e l’Inter dovrà decidere quale sarà il suo futuro.

    Inter, parla l’agente di Karamoh

    L’agente di Yann Karamoh, Oscar Damiani, ha parlato ai microfoni di Rmc Sport, svelando alcune strategie di mercato dell’Inter. In questo momento, infatti, c’è grande incertezza sul futuro dell’attaccante francese. Molto dipenderà da ciò che faranno Keita e Candreva. Il primo è in prestito dal Monaco e sarà riscattato solo in caso di sconto rispetto ai 35 milioni pattuiti con il Monaco. Il secondo, invece, sembra destinato all’addio. Queste le sue parole:

    Il futuro di Karamoh: “Difficile dirlo e programmarlo. Yann si è comportato bene, secondo me può fare ancora meglio e maturare. Ha delle buone qualità. Bisognerà vedere quali saranno le strategie della società: se andrà via Perisic, prenderanno sicuramente un giocatore di altrettanto livello. Karamoh potrebbe essere un’alternativa in caso di defezioni, dare una mano nel reparto offensivo. Da monitorare le situazioni legate a Keita (riscatto con il Monaco fissato a 34 milioni, ndr) e Candreva. Sono comunque strategie che si vedranno più avanti”.

    Derby e corsa Champions

    Il derby vinto dall’Inter: “L’Inter ha fatto una grande partita. Il Milan ha dei buoni giocatori, ma manca ancora quella convinzione per lottare per il vertice. I nerazzurri hanno interpretato la gara emotivamente molto bene, anche quei giocatori che, ultimamente, non stavano facendo cose positive. Nel complesso San Siro ha ospitato due squadre in salute”.

    La corsa Champions: “La corsa a un posto in Champions è la più emozionante in un campionato che, per quanto riguarda il titolo, non ha più nulla da dire. La Juventus è ormai irraggiungibile, il Napoli quasi sicuramente chiuderà al secondo posto. La lotta per l’Europa che conta è spettacolare e avvincente. Mi auguro che le milanesi ce la facciano: hanno qualche possibilità in più delle romane, ma non sarà comunque facile”.

    LE ULTIME NOTIZIE SULL’INTER