Uno dei tormentoni di questa sessione estiva di calciomercato è rappresentato sicuramente dal possibile approdo all’Inter di Romelu Lukaku. Nella trattativa ha provato ad inserirsi la Juventus settimana scorsa, offrendo il cartellino di Paulo Dybala. La Joya, però, ha rifiutato il trasferimento in Inghilterra, facendo saltare tutto. Ora i nerazzurri sono di nuovo davanti e nelle prossime ore c’è l’intenzione di rilanciare l’offerta iniziale, provando a chiudere prima di fine settimana. In questo modo il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, potrà lavorare almeno due settimane prima dell’inizio del campionato. L’esordio dell’Inter è previsto per lunedì 26 agosto, alle ore 20:45, allo stadio San Siro.

L’Inter accelera per Lukaku

L’Inter vuole chiudere quanto prima per Romelu Lukaku. Per questo motivo, nelle ultime ore c’è stata un’accelerata importante alla trattativa. L’agente del centravanti belga, Federico Pastorello, è in volo verso Londra, dove incontrerà i dirigenti del Manchester United. Il procuratore vuole capire cosa manca per arrivare alla fumata bianca, ma è molto probabile che i nerazzurri alzeranno la propria offerta, arrivando a mettere sul tavolo 70 milioni di euro più bonus. A quel punto i Red Devils sarebbero pronti a cedere, vista anche la rottura in atto con il classe 1993. Lukaku, infatti, si sta allenando con l’Anderlecht, forzando il Manchester ad accettare la proposta dell’Inter. L’attaccante ha già un’intesa di massima con i nerazzurri per un contratto quinquennale, fino a giugno 2024, a quasi 9 milioni di euro a stagione, bonus compresi. Inoltre freme per lavorare con Antonio Conte, che lo aveva richiesto fortemente già quando era sulla panchina del Chelsea tre anni fa.

Anche Dzeko preme

Non solo Romelu Lukaku. Anche sul fronte Edin Dzeko potrebbero esserci importanti novità. Il centravanti bosniaco, infatti, ha cominciato a spingere per accelerare la sua cessione all’Inter. La Roma, fino a questo momento, ha fatto muro rifiutando tutte le offerte dei nerazzurri e non scendendo dalla richiesta iniziale di 20 milioni di euro. A chi, però, elogiava il suo atteggiamento, sembra abbia risposto che si alleni e si tenga in forma per sé stesso e per l’Inter. Una risposta che evidenzierebbe la ferma volontà a trasferirsi a Milano, nonostante i rumors degli ultimi giorni. Il club meneghino ha fatto uno sforzo alzando la propria offerta, ora dovranno essere i giallorossi a farne uno abbassando le pretese iniziali. Ma la fumata bianca sembra destinata ad arrivare a breve.

Le ultime notizie sull’Inter