Il Napoli ha ritrovato il sorriso in campionato, dopo aver ‘ciccato’ i due match col Milan in tre giorni. Il 3-0 alla Sampdoria ha riabilitato i partenopei e anche ridotto, se vogliamo a sorpresa, il distacco dalla Juventus, passato da 11 a 9 punti. Ma queste restano comunque ore inquiete per il Napoli, dato che la notizia choc è arrivata, anche questa a sorpresa, al termine del match. Marek Hamsik ha infatti chiuso la sua avventura al Napoli, iniziata nel lontano 2007.

Le cifre dell’accordo tra Hamsik e il Dalian

Marek Hamsik è infatti a un passo dal trasferimento in Cina. Dopo le prime indiscrezioni circolate nella serata di sabato, ecco le conferme: in queste ore è già prevista la firma con il Dalian Yifang. La trattativa è ormai arrivata alla conclusione e le parti hanno quasi definito tutto. Al Napoli andrà una cifra per il cartellino dello slovacco intorno ai 15 milioni di euro, invece al giocatore 9 milioni più bonus per 3 anni.

Lo stesso Carlo Ancelotti lo aveva confermato nel post Sampdoria: “Vediamo cosa succede, vuole provare una nuova esperienza, per quello che ha fatto non siamo nel diritto di dirgli di no, solamente fargli un applauso se dovesse accadere. Le trattative possono avverarsi come non avverarsi, oggi è stato ottimo, non abbiamo un sosia di Hamsik ma i nostri giocatori hanno dato garanzie per poter giocare in quel ruolo. C’è questa trattativa in corso, non nascondiamo niente. Da parte mia e dalla società se il giocatore ha voglia di andare tendiamo ad accontentarlo. Credo che ci sia la volontà, d’altronde si è aperta una trattativa”.

I retroscena dell’addio di Hamsik

Un addio comunque a sorpresa per molti, compresi i compagni di squadra. Infatti il segreto sul suo addio al Napoli è stato tenuto fino all’ultimo. In pochissimi sapevano che l’applauso del San Paolo tributato allo slovacco all’uscita dal campo sarebbe stato l’ultimo Marek Hamsik. Ecco quanto riportato da Il Mattino: “Aveva preparato in grande silenzio la sua partenza. Solo alcuni, neppure tutti, degli amici di Pinetamare avevano saputo della sua scelta”. Ma anche a Castel Volturno, inteso come centro sportivo: “Hamsik doveva passare l’ultima serata napoletana a Villa D’Angelo, dove c’è stata la festa della figlia di Mario Rui. Ma alla fine non è andato anche se era l’occasione per salutare i suoi compagni che solo ieri sera, prima della partita, hanno saputo dell’addio”.

Per Hamsik dunque si chiude la sua avventura in azzurro dopo quasi 12 anni. Il capitano, ormai ex, ha giocato per 520 volte con la maglia partenopea addosso, segnando la bellezza di 121 gol, miglior marcatore della storia del Napoli.

LE ULTIME NOTIZIE SUL NAPOLI