Daniele De Rossi ha deciso il proprio futuro, a poco più di un mese dal suo addio alla Roma. Il centrocampista, di sicuro, non continuerà la sua carriera all’estero, come si era invece preventivato inizialmente. Per lui erano arrivate offerte dal Boca Juniors e dai Los Angeles, ma ha deciso di restare in Italia e dunque proseguire la sua carriera in Serie A.

De Rossi resta in Serie A

Ecco quanto riportato da Sky Sport sulla decisione di De Rossi: “La vacanza porta consiglio. Per Daniele De Rossi è stata sicuramente sinonimo di lunghe riflessioni: continuare a giocare, smettere, accettare un ruolo da dirigente, da allenatore o vice? E alla fine l’ex centrocampista giallorosso, a poco più di un mese dal suo addio alla Roma, ha deciso: inizierà una nuova avventura da giocatore. Non all’estero (niente Boca o Los Angeles dunque), bensì in Italia, in Serie A. 

Questa la scelta di De Rossi, maturata dopo una lunga riflessione in questo periodo di vacanza e pensando di non fare torto ai tifosi della Roma che capiranno questa sua decisione, visto che l’addio al club giallorosso non è stato per sua volontà. Giovedì, l’ex numero 16 della Roma tornerà dalle vacanze e poi insieme al suo agente valuterà e incontrerà quei 2/3 club italiani che si sono mossi più concretamente; poi deciderà quale proposta accettare senza farne un discorso economico ma a livello di progetto tecnico e di ambiente”.

Le possibili destinazioni di De Rossi

Dunque adesso la domanda è una: dove giocherà De Rossi nella Serie A 2019-2020? Da quel che filtra, sono quattro le possibili destinazioni. La prima opzione porta alla Sampdoria di Massimo Ferrero, dove ritroverebbe in panchina Eusebio Di Francesco e, chissà, anche Francesco Totti nelle vesti di direttore tecnico. La seconda traccia si chiama Fiorentina, dove invece ci sarebbero ad accoglierlo Vincenzo Montella come allenatore e Daniele Pradè come direttore sportivo, già ‘incrociati’ in giallorosso.

Ma non si possono escludere altre due piste che portano dritte a Milano. In nerazzurro e all’Inter c’è il richiamo Antonio Conte, che ne aveva fatto il suo leader in Nazionale. Nel Milan ci sarebbe la possibilità di ‘lavorare’ con Marco Giampaolo, col neo tecnico rossonero che aveva svelato un retroscena nelle settimane scorse, parlando di un possibile posto da collaboratore tecnico. Magari con un passaggio prima da calciatore? De Rossi è pronto a sfogliare la margherita.

LE ULTIME NOTIZIE DI CALCIOMERCATO