Il Brescia ha festeggiato la promozione in Serie A il 1° maggio scorso, che ha fatto esplodere la gioia di un’intera città e che ha regalato alle ‘Rondinelle’ un ritorno nella massima serie del calcio italiano atteso da tempo. Infatti la grande festa è arrivata per una Serie A che ormai mancava da otto anni. Tanti gli artefici di questo risultato importantissimo, partendo dal presidente Massimo Cellino, passando per l’allenatore Eugenio Corini e una squadra che è cresciuta col passare dei mesi, sulle ali di Donnarumma, Torregrossa, Tonali e Romagnoli.

Corino vuole un Brescia ‘coraggioso’

Nel ritiro di Darfo è stata effettuata la prima parte della preparazione estiva, con alcune amichevoli, l’ultima vinta per 2-0 contro il Renate allenato dall’ex Aimo Diana. L’allenatore del Brescia, Eugenio Corini, ha chiesto ai suoi di avere coraggio nell’affrontare la prossima Serie A. Senza questo, salvarsi diventerà un’impresa molto complicata (calendario Serie A 2019-2020).

“Ci aspetta una serie A di alto livello, ma siamo chiamati ad un atto di coraggio anche sul piano del gioco. Se puntassimo su un calcio speculativo segneremmo 12 gol subendone 150. Brescia ha un presidente che sta facendo grandi cose, intervenendo anche sulle strutture per rendere più solido il club. A volte ci stiamo sulle scatole a vicenda, ma è meglio il confronto diretto che il non detto”.

Sul mercato, invece, il tecnico delle Rondinelle ha dichiarato: «Sono arrivati tre nuovi giocatori che hanno trovato un gruppo ben consolidato e ricco di entusiasmo nel quale si stanno inserendo al meglio. Con Cellino abbiamo la consapevolezza che la squadra va ancora rinforzata in ogni reparto e spero che uno o due giocatori possano già arrivare per la tournée che sosterremo in Austria, anche perché poi si comincerà con la settimana tipo che ci porterà alla Coppa Italia”.

Brescia, i rinforzi dal mercato

Le prossime due amichevoli del Brescia si giocano appunto in Austria, contro Besiktas il 4 agosto e Alanyspor il 7. Ma nel frattempo la dirigenza lombarda è a lavoro per mettere a segno altri colpi di mercato. Sino ad ora in casa Brescia sono arrivati il portiere Jesse Joronen dal Copenaghen per 5 milioni di euro, l’attaccante francese Florian Ayé dal Clermont per 2 milioni e infine il difensore centrale Jhon Chancellor dall’Al-Ahly per 1.5 milioni.

Ma non è finita qui. Infatti il Brescia sta stringendo la trattativa col Sassuolo per far sbarcare in Lombardia Giangiacomo Magnani. Operazione in via di definizione quella per il centrale dei neroverdi, col via libera in arrivo della Juventis, che vanta sul classe ‘95 un’opzione per riportarlo a Torino. Tra gli altri obiettivi, uno per reparto, ci sono adesso Ceccherini della Fiorentina, Valzania dell’Atalanta e Stepinski del Chievo.

LE ULTIME NOTIZIE DI CALCIOMERCATO