Uno dei giocatori che infiammerà la prossima sessione di calciomercato sarà sicuramente Eden Hazard. Il fuoriclasse belga sembra destinato a lasciare il Chelsea visto il contratto in scadenza a giugno 2020, che difficilmente verrà rinnovato. Il giocatore lo ha fatto intendere con le ultime dichiarazioni ed è probabile che qualcosa di certo si saprà dopo la finale di Europa League, che si giocherà contro l’Arsenal a Baku. Già la scorsa estate l’esterno era stato vicino all’addio prima di decidere di restare a Londra per un’altra stagione.

Milan e Roma su Sarri

Chelsea, Hazard verso il Real Madrid

Eden Hazard lascerà quasi sicuramente il Chelsea la prossima estate. L’esterno offensivo ha il contratto in scadenza a giugno 2020 e i Blues non vogliono rischiare di perderlo a parametro zero l’anno dopo. Per questo motivo hanno deciso di sacrificarlo sul mercato. E il club che sembra in pole position è il Real Madrid, pronto a mettere sul piatto 100 milioni di euro. I Blancos lo hanno individuato come l’erede di Cristiano Ronaldo e dopo averci provato lo scorso anno, questa estate tornerà all’assalto per cercare di portarlo nella capitale spagnola. Dal suo canto Hazard ha già dato la propria disponibilità al trasferimento. Il belga, infatti, potrebbe firmare un contratto quadriennale a oltre 10 milioni di euro a stagione.

L’ammissione di Hazard

Quella di ieri contro il Leicester potrebbe essere stata l’ultima partita in Premier League con la maglia del Chelsea di Eden Hazard. Il fuoriclasse belga, infatti, al termine del match ha fatto intendere come sembra sempre più probabile il suo addio a fine anno:

“Ho preso la mia decisione ma non riguarda solo me. Ho informato il club poche settimane fa”.

L’ultima partita con la maglia dei Blues, dunque, potrebbe essere giocata il 29 maggio a Baku contro l’Arsenal nella gara valida per la finale di Europa League. Anche il tecnico del Chelsea, Maurizio Sarri, ha fatto intendere come l’addio a fine anno sia praticamente certo:

“Hazard e’ stato un gran giocatore del Chelsea. Bisogna rispettare la sua scelta”.

Le ultime notizie sul Chelsea