La notizia era nell’aria da tempo ma ora ci sono anche i crismi dell’ufficialità. Eden Hazard è un nuovo giocatore del Real Madrid. Il fuoriclasse belga lascia il Chelsea dopo aver vinto da grande protagonista l’Europa League, segnando anche una doppietta in finale contro l’Arsenal. Già la scorsa estate l’esterno era stato vicino all’addio prima di decidere di restare a Londra per un’altra stagione. Una scelta obbligata quella dei Blues di privarsi del loro miglior elemento, visto il contratto in scadenza a giugno 2020.

Il Real Madrid pensa a Eriksen

Real Madrid: è ufficiale Hazard

Il Real Madrid è scatenato in questi primi giorni di mercato. Dopo aver ufficializzato Luka Jovic, infatti, i blancos annunciano anche l’acquisto di Eden Hazard. Il club spagnolo lo ha strappato dal Chelsea versando nelle casse del club inglese una cifra intorno ai 120 milioni di euro. Sarà lui l’erede di Cristiano Ronaldo e non a caso vestirà la maglia numero sette.

L’esterno d’attacco verrà presentato in grande stile il 13 giugno allo stadio Santiago Bernabeu. I blancos, dunque, rivoluzionano l’attacco con il tridente che il prossimo anno sarà composto per due terzi da nuovi acquisti. Al fianco di Hazard, infatti, ci sarà sicuramente Luka Jovic. L’attaccante serbo è stato acquistato meno di una settimana fa dall’Eintracht Francoforte per 60 milioni di euro.

La carriera di Hazard

Quella di Eden Hazard è sicuramente una carriera da predestinato. Nato a La Louviere, in Belgio, cresce nel Tubize, prima di esplodere nel Lilla, con cui vince un campionato e una Coppa di Francia. Nel 2012 viene acquistato dal Chelsea, con cui per due volte si laurea campione d’Inghilterra. Con i Blues vince anche per due volte l’Europa League, l’ultima giusto una decina di giorni fa a Baku, nella finale tutta inglese contro l’Arsenal, battuto grazie anche alla sua doppietta. Nazionale belga, ha sfiorato anche il premio di miglior giocatore del Mondiale 2018 in Russia, arrivando secondo dietro al croato Luka Modric. Ora il trasferimento al Real Madrid per cercare l’assalto alla Champions League.