La Juventus è vicina a sciogliere il nodo allenatore. Dopo un lungo tormentone, infatti, in settimana dovrebbe arrivare l’annuncio di Maurizio Sarri. Il Chelsea alla fine ha deciso di liberarlo senza alcun indennizzo a differenza di quanto successo lo scorso anno, quando i Blues pagarono più di 5 milioni per liberarlo dal Napoli. La presentazione potrebbe avvenire tra giovedì e venerdì. Dopodiché la società penserà a rinforzare la rosa a sua disposizione. Una delle priorità sarà il centrocampo, che in questa stagione ha mostrato qualche carenza di troppo.

La Juventus sogna Pogba

Una delle necessità della Juventus la prossima estate sarà quella di rinforzare il centrocampo. Aaron Ramsey, arrivato a parametro zero dopo essere andato in scadenza di contratto con l’Arsenal, non sarà l’unico acquisto in quel reparto. I bianconeri stanno pensando ad un clamoroso ritorno, che risponde al nome di Paul Pogba. Il futuro del centrocampista francese è tutt’altro che scontato e la permanenza al Manchester United sembra essere in bilico. La Juve vorrebbe il ritorno, dopo averlo ceduto per oltre 100 milioni di euro ai Red Devils nell’estate del 2016, fortemente voluto dall’allora tecnico, José Mourinho. Riportarlo a Torino, però, sarà tutt’altro che semplice. In primis c’è una valutazione che in questi anni non si è abbassata e, dunque, servirà un’offerta a tre cifre. Inoltre c’è da registrare la concorrenza di altri top club europei, su tutti il Real Madrid.

C’è anche il Real Madrid

La Juventus non è l’unico club interessato a Paul Pogba per la prossima estate. Su di lui c’è anche il Real Madrid, a caccia di un grande rinforzo in mezzo al campo. I blancos, infatti, sembrano intenzionati a fare un grande colpo in ogni reparto del campo. Dopo aver ufficializzato gli acquisti di Luka Jovic e Eden Hazard, ora è il turno del centrocampo. In cima alla lista c’è il centrocampista francese ma non è l’unico sul taccuino dei dirigenti madrileni. Il club, infatti, sta valutando anche la pista Christian Eriksen, che non ha escluso un addio al Tottenham la prossima estate. Nonostante il contratto in scadenza a giugno 2020, anche in questi casi servirebbe un’offerta a tre cifre. Gli Spurs hanno fatto sapere di non essere disposti a sedersi al tavolo delle trattative per meno di 100 milioni di euro.

Le ultime notizie sulla Juventus