La Juventus ha ufficializzato la separazione da Massimiliano Allegri nella giornata di oggi. Un vero e proprio terremoto che ha dato il via al toto allenatore, cercando di intuire chi sostituirà il tecnico toscano sulla panchina bianconera nella prossima stagione. Tanti i nomi accostati ma uno si è tirato fuori dalla corsa alla panchina juventina. Si tratta del tecnico spagnolo del Manchester City, Pep Guardiola, che ha confermato l’intenzione di restare ai Citiziens anche nella prossima stagione. Quest’anno anche gli inglesi, come la Juventus, sono stati eliminati ai quarti di finale suscitando non poche polemiche, venendo eliminati dal Tottenham.

Il comunicato della Juventus sull’addio di Allegri

Juventus, Guardiola resta al Manchester City

Pep Guardiola non sarà il prossimo tecnico della Juventus. L’allenatore spagnolo ha deciso di porre fine a questi rumors nella conferenza stampa tenuta alla vigilia del match che il Manchester City giocherà contro il Watford, valido per la finale di Fa Cup. Queste le sue parole a riguardo:

“Quante volte lo devo dire? Non andrò a Torino, in Italia. Sono soddisfatto di lavorare con questo club e con le persone che ci sono qui. Questo è ciò che provo in questo momento, ma il calcio cambia molto. La prossima stagione potrebbe non essere così buona, ma sarò l’allenatore del Manchester City”.

Sul match contro il Watford: “Spero che possiamo festeggiare l’FA Cup, la Premier League, la Carabao Cup e il Community Shield con i nostri tifosi e la nostra gente. Il Watford ha qualità davanti con Pereyra, Deeney e Deulofeu”.

Salgono le quotazioni di Sarri

Oltre a Guardiola, i nomi principalmente accostati alla Juventus sono quelli di Deschamps e Simone Inzaghi. Nelle ultime ore, però, sta prendendo quota l’ipotesi relativa a Maurizio Sarri. L’allenatore potrebbe lasciare il Chelsea al termine di questa stagione, dopo la finale di Europa League che i Blues giocheranno contro l’Arsenal. I contatti con il suo entourage ci sarebbero già stati e il tecnico sarebbe disposto a tornare in Italia. Su di lui ci sono anche Milan e Roma, che dovranno sostituire rispettivamente Gattuso e Sarri.

Le ultime notizie sulla Juventus