La penuria di centrali difensivi è palese. E allora, almeno questa parte iniziale di calciomercato estivo 2019, ha visto e sta vedendo andare al potere i difensori centrali. Quando Jurgen Klopp, nel gennaio del 2018, ha speso più di 80 milioni di euro per acquistare Virgil Van Dijk dal Southampton, venne preso quasi per pazzo. Ma poi i risultati hanno dato ragione al tecnico del Liverpool, che ha ‘registrato’ la retroguardia dei Reds a dovere. E adesso tutte le big d’Europa, ma come vedremo non solo, vanno a caccia di difensori centrali.

Prima Godin, poi Manolas e infine De Ligt

In Serie A questa nuova moda ha preso campo. Ha iniziato l’Inter ‘bloccando’ nei mesi scorsi Diego Godin, in scadenza di contratto con l’Atletico Madrid. Un acquisto di grandissimo spessore, sia in termini di esperienza che di qualità, ad aggiungersi ad un pacchetto centrale arretrato che prevede già la presenze di De Vrij e Skriniar.

Poi ci ha pensato il Napoli di Aurelio De Laurentiis a muovere le pedine in quel ruolo. Con l’uscita di Raul Albio di ritorno in Spagna al Villarreal, Carl Ancelotti ha fatto un solo nome al suo presidente: Kostas Manolas. Un affare da 36 milioni di euro con la Roma e la qualità del difensore ellenico messa di fianco all’autorità di Kalidou Koulibay, niente male davvero.

Infine la Juventus non è restata a guardare e ha praticamente messo le mani sul più forte difensore centrale in prospettiva. Matthijs de Ligt compirà 20 anni solo il prossimo 12 agosto, ma la sua crescita all’Ajax e nell’Olanda è stata iperbolica. I lancieri chiedono una cifra altissima, ma la Juventus ha accontentato tale richiesta e sborserà una cifra superiore ai 70 milioni di euro, oltre ad un ricchissimo contratto per il ragazzo di Leiderdorp.

Gli ultimi movimenti: Andersen, Denswil e Mancini

Ma tutte le squadre grandi e non stanno mettendo le mani al portafogli per acquistare difensori centrali. Lo sta facendo il Lione in Ligue 1, acquistando dalla Sampdoria, per 25 milioni di euro più 5 di bonus facilmente raggingibili, il danese Joachim Andersen. Praticamente uno Skriniar bis per i blucerchiati, che hanno a loro volta investito 4 milioni per acquistare Julian Chabot dal Groningen, tedesco classe 1998 di cui si parla un gran bene.

Ma non solo, perché anche la Roma ha deciso di investire la stessa cifra, sostituendo di fatto Manolas, per acquistare Gianluca Mancini dall’Atalanta. I nerazzurri orobici hann deciso che uno dei sacrificabili è proprio l’ex Perugia e Fiorentina. E infine il Bologna sta per versare, nelle casse del Club Brugge, 6 milioni di euro per acquistare Stefano Denswil. Il difensore olandese, che ha militato per quattro stagioni nel club belga, è ad un passo dalla firma con la società felsinea.

LE ULTIME NOTIZIE DI CALCIOMERCATO