Finisce a reti inviolate la sfida di Wolverhampton fra Inghilterra e Italia con le due nazionali che hanno disputato una buona gara, provando a vincere sino alla fine. La Nazionale di Roberto Mancini, che ha costruito diverse occasioni da rete anche per vincere, conferma dunque i progressi raggiungendo quota 5 punti in classifica dopo tre turni, confermandosi in vetta alla classifica del Gruppo 3 della Lega, davanti a Ungheria (4) e Germania (3). Infatti magiari e tedeschi hanno pareggiato 1-1 a Budapest nell’altra sfida del girone. Da segnalare gli ottimi esordi in Nazionale di Federico Gatti, in campo dal 1′, e quello di Salvatore Esposito nella ripresa.

CRONACA INGHILTERRA-ITALIA – Gareth Southgate disegna l’Inghilterra col 4-2-3-1 con la novità Tomori al centro della difesa, Ward-Prowse in mezzo al campo e Abraham come centravanti. Quest’ultimo è sostenuto da Sterling, Mount e Grealish. Dall’altra parte modulo 4-3-3 per Roberto Mancini con diverse modifiche rispetto a quanto visto con l’Ungherua: davanti a Donnarumma ci sono Di Lorenzo, Gatti, Acerbi e Dimarco. A metà campo Frattesi, Locatelli e Tonali con Pessina, Scamacca e Lorenzo Pellegrini nel tridente offensivo.

Primo tempo, è 0-0 ma ottima Italia

Si comincia con subito una grande chance per l’Italia al 2′: splendido pallone in verticale di Pellegrini per Frattesi che entra in area dal lato destro e calcia in diagonale lambendo però il palo alla destra di Ramsdale. La risposta inglese arriva al 6′ con Abraham che, approfittando di un rischio eccessivo tra Donnarumma e Locatelli, s’impossessa della sfera ma poi sbilanciato mette fuori. Invece al 9′ Inghilterra ad un passo dal gol: manovra veloce con Sterling che premia l’inserimento di Mount, destro potente che Donnarumma tocca di quel tanto per mandarlo a sbattere sulla traversa.

Scamacca-Tomori durante Inghilterra-Italia

La sfida resta viva, intensa e giocata a viso aperto, con l’Italia vicinissima al gol, minuto 25: lancio di Locatelli per Di Lorenzo che, dal lato destro dell’area, fa partire un cross a rimorchio che trova Tonali dalla parte opposta, aa sua conclusione a botta sicura trova però la risposta super di Ramsdale con le gambe. Il finale di tempo vede gli Azzurri giocare ancora bene, pericolosa due volte: prima con Scamacca che mette alto una girata, poi con Locatelli che trova un Ramsdale sempre reattivo. All’intervallo, nonostante le diverse occasioni da gol, è 0-0.

Secondo tempo, finisce senza reti

La ripresa si apre si gioca su ritmi più bassi, anche se al 48′ l’Italia è subito pericolosa: ripartenza azzurra con Pellegrini che taglia verso il centro e serve Frattesi, fermato da Maguire, il pallone arriva a Pessina che però non trova lo specchio della porta. Dall’altra parte però è l’Inghilterra a divorarsi la rete del vantaggio: cross basso di James per Sterling posizionato sul secondo palo, il suo tocco da posizione ravvicinata termina però incredibilmente alto.

Esposito-Ward Prowse durante Inghilterra-Italia

L’Italia in contropiede è sempre pericolosa, come al 63′ con Pellegrini che imbecca Di Lorenzo a destra ma il suo tocco al centro per Scamacca viene intercettato provvidenzialmente da Trippier. Arrivano anche i cambi, con Mancini che manda in campo Salvatore Esposito, al suo esordio, per Locatelli, e Gnonto per Pellegrini. E l’esterno dello Zurigo si rende subito minaccioso al 70′ con un destro rasoterra che termina sull’esterno della rete. Nell’Inghilterra c’è spazio per i vari Bowen, Phillips e Kane, con quest’ultimo subito pericoloso con un sinistro che termina alto. Finale di match giocato ancora per vincere, ma senza trovare la giocata giusta. Finisce 0-0, l’Italia resta in vetta alla classifica.

Ti può interessare

CALENDARIO E PARTITE ITALIA NATIONS LEAGUE 2022/23