Mondiale femminile 2019: esordio indimenticabile per l’Italia, è 2-1 all’Australia

L'Italia femminile vince all'esordio mondiale contro la più quotata Australia, decide una doppietta di Bonansea dopo il vantaggio siglato da Kerr

Il grande giorno è arrivato e per l’Italia femminile l’esordio ai Mondiali 2019 in Francia è tutto da ricordare. La Nazionale azzurra di Milena Bertolini vince contro la più quotata Australia, a decidere è stata una doppietta di Barbara Bonansea, dopo il vantaggio siglato da Kerr. Il prossimo impegno adesso è quello di venerdì prossimo contro la Giamaica alle ore 18:00 in quel di Reims.

LA CRONACA DEL MATCH – L’Italia femminile fa il suo ritorno dopo 20 anni in un Mondiale e lo fa contro la temibile Australia, numero 6 del ranking mondiale. Per l’occasione la ct Bertolini si affida al modulo 4-3-1-2 con Giuliani fra i pali e difesa formata da Bergamaschi e Guagni sulle corsie laterali e la coppia Gama-Linari in mezzo. A centrocampo regia affidata a Giuliano con Galli e Cernoia mezzali. In avanti Bonansea dietro Girelli e Mauro. L’Australia risponde con un 4-1-4-1 con difesa a quattro composta da Catley, Polkonghorne, Kennedy, Carpenter davanti al portiere Williams. A centrocampo Raso e Foord esterne, Yallop e Logarzo in mezzo con Van Egmond regista basso. L’unica punta è la stella Kerr.

Primo tempo, Australia sull’1-0

L’Italia parte bene e al 10′ trova anche la rete con Bonansea, ma sul lancio filtrante di Giuliano, la numero 11 azzurra è in leggera posizione di offside. L’Australia, scampato il pericolo, prende campo e al 21′ Gama trattiene in area Kerr, per un rigore evidente. Dal dischetto Kerr si fa ipnotizzare dalla Giuliani, ma sul tap-in fa 1-0 di sinistro. Le azzurre accusano il colpo e al 38′ Logarzo sfiora il raddoppio, ma Giuliani è bravissima a respingere il suo colpo di testa.

Secondo tempo, Bonansea ribalta tutto

Il secondo tempo si apre con un cambio nell’Italia, dentro Elisa Bartoli e fuori Aurora Galli, passando al modulo 4-4-2. E dopo un rischio con Giuliani provvidenziale su Foord, arriva l’1-1 dell’Italia al 56′ con Bonansea: la nostra numero 11 ruba palla a Kennedy e si invola verso l’area dalla destra, l’attaccante salta poi Polkinghorne e in diagonale batte Williams.

La partita diventa molto bella e nel finale la ct Bertolini prova anche a vincerla, inserendo la Giacinti, molto veloce, per Bergamaschi. E all’81’ Sabatino segna il 2-1 per l’Italia, ma anche questa volta c’è fuorigioco. Al 95′ però l’Italia il 2-1 è regolare: punizione di Cernoia dalla destra, colpo di testa sul secondo palo di Bonansea in mischia e gioia irrefrenabile. Finisce 2-1 per l’Italia, è un esordio indimenticabile.

INFO EUROPEI 2020

CALENDARIO, DATE E SEDI EUROPEI 2020

GIRONI DI QUALIFICAZIONE EURO 2020 E CLASSIFICHE