Nazionale, Chiesa lascia il ritiro: ci sono problemi anche per Florenzi

Federico Chiesa lascia il ritiro della Nazionale a Coverciano, saltando i match contro Finlandia e Liechtenstein: problemi anche per Florenzi

22

Per la Nazionale di Roberto Mancini non ci sono buone notizie a 48 ore dalla sfida contro la Finlandia, primo match delle qualificazioni agli Europei del 2020. Infatti il Ct azzurro deve registrare alcuni problemi fisici, che andranno, per forza di cose, a cambiare anche le scelte dell’11 titolare. E nello specifico Mancini sa già di dover rinunciare sicuramente a Federico Chiesa, che non recupera in tempo nemmeno per il match contro il Liechtenstein di martedì prossimo e lascia il ritiro di Coverciano.

Comunicato su Chiesa e Florenzi

E oltre all’esterno offensivo della Fiorentina, vittima di un sovraccarico muscolare, le preoccupazioni arrivano anche da Alessandro Florenzi. Il terzino destro della Roma ha infatti interrotto l’allenamento per un problema muscolare ad un polpaccio. Ecco di seguito il comunicato ufficiale diffuso dalla federazione italiana:

“Il calciatore della Fiorentina Federico Chiesa, a seguito del protrarsi dell’indisponibilità fisica in vista delle gare con Finlandia e Liechtenstein, lascerà stasera il ritiro della Nazionale a Coverciano per far rientro al proprio club con l’obiettivo di proseguire le cure del caso.

Nel corso della sessione odierna, inoltre, il calciatore della Roma Alessandro Florenzi ha interrotto l’allenamento per un risentimento al polpaccio sinistro: le sue condizioni saranno valutate nelle prossime ore”. E anche lui ha dovuto abbandonare il ritiro facendo ritorno nella Capitale.

Italia-Finlandia: la probabile formazione

Dunque a questo punto le scelte di Mancini cambiano, dovendo rinunciare a due potenziali titolari. Nel modulo 4-3-3, unica certezza al momento, ci dovrebbe essere spazio per Piccini come terzino destro a completare il quartetto con Bonucci, Chiellini e Biraghi davanti a Donnarumma. A centrocampo il terzetto tutta qualità con Barella, Jorginho e Verratti, mentre nel tridente al momento favoriti per una maglia da titolare sono Immobile, Bernardeschi e Kean.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Piccini, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Barella, Jorginho, Verratti; Kean, Immobile, Bernardeschi.

Chi dovrebbe partire dalla panchina è invece Fabio Quagliarella. L’attuale capocannoniere della Serie A con 21 gol mssi a referto con la Sampdoria, vive questo suo ritorno in azzurro con grande felicità. “Sono il più vecchio del gruppo ma vivo tutto con entusiasmo e serenità: alla mia età si impara a gestire le emozioni”, ha detto nell’intervista rilasciata a Rai Sport. “Cerco di ritagliarmi il mio spazio, non penso che essere qui sia un premio. Se il c.t. chiama un giocatore è perché sa che può dare un contributo, io sono a disposizione e mi sento pronto per la Finlandia. Siamo in tanti, è un gruppo giovane, forte e con molta personalità. Segniamo poco? Dobbiamo fare di più, ma Mancini ci sta trasmettendo serenità perché essendo stato un grande calciatore sa come vanno gestite determinate situazioni”.

LE ULTIME NOTIZIE SULL’ITALIA

INFO EUROPEI 2020

CALENDARIO, DATE E SEDI EUROPEI 2020

I GIRONI DI QUALIFICAZIONE EURO 2020