Il commissario tecnico dell’Italia, Roberto Mancini, ha diramato poco fa la lista dei convocati in vista dello stage che si terrà a Converciano tra il 4 e il 5 febbraio. Non mancano le sorprese e alcuni ritorni molto graditi come quello di Fabio Quagliarella, che tanto bene sta facendo in questa stagione con 16 reti messe a segno in 20 partite disputate. Non si aggregheranno allo stage quei giocatori che giocano all’estero. Inoltre non ci saranno coloro che sono impegnati nei due posticipi del lunedì, Frosinone-Lazio e Cagliari-Atalanta. L’unica eccezione riguarda Nicolò Barella, che si aggregherà alla Nazionale vista la squalifica da scontare in campionato.

Italia, i convocati di Mancini

Il commissario tecnico della Nazionale italiana ha diramato la lista dei convocati per lo stage a Converciano. Sono 32 i nomi chiamati dall’ex tecnico dell’Inter, che ha chiamato anche due millennial molto promettenti come Sandro Tonali e Moise Kean, classe 2000. Ci sono anche Nicolò Zaniolo e Alessandro Bastoni, di proprietà dell’Inter e in prestito al Parma in questa stagione. Queste l’elenco completo:

Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino).

Difensori: Alessandro Bastoni (Parma), Cristiano Biraghi (Fiorentina), Giorgio Chiellini (Juventus), Andrea Conti (Milan), Domenico Criscito (Genoa), Mattia De Sciglio (Juventus), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Manuel Lazzari (Spal), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Juventus).

Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Marco Benassi (Fiorentina), Bryan Cristante (Roma), Roberto Gagliardini (Inter), Lorenzo Pellegrini (Roma), Stefano Sensi (Sassuolo), Sandro Tonali (Brescia), Nicolò Zaniolo (Roma).

Attaccanti: Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Roma), Roberto Inglese (Parma), Lorenzo Insigne (Napoli), Moise Bioty Kean (Juventus), Kevin Lasagna (Udinese), Matteo Politano (Inter), Fabio Quagliarella (Sampdoria). 

Non c’è Belotti

A far discutere è l’ennesima esclusione del centravanti del Torino, Andrea Belotti. Il Gallo non sta facendo male con i granata e, anzi, nelle ultime settimane ha dimostrato un’ottima condizione fisica. Il giocatore, però, probabilmente al momento non rientra nei piani di Roberto Mancini. Lo score non è negativo, visto che il centravanti ha messo a segno sette reti in venti partite e a livello fisico in questa stagione non ha avuto problemi. Starà a Belotti, dunque, continuare così sperando di convincere il commissario tecnico a dargli una chance.

INFO SULL’ITALIA

CALENDARIO, DATE E SEDI EUROPEI 2020

I GIRONI DI QUALIFICAZIONE EURO 2020