Italia-Finlandia, Mancini: “La partita non sarà semplice, ma è fondamentale vincere”

    Alla vigilia del match tra Italia e Finlandia, il ct Roberto Mancini ha parlato nella consueta conferenza stampa per presentare la sfida

    30

    Finalmente è arrivato anche il momento dell’Italia di Roberto Mancini. La nazionale azzurra, sabato sera alle ore 20:45 alla Dacia Arena di Udine, affronterà la Finlandia nella prima giornata del Gruppo J delle qualificazioni agli Europei del 2020. Una sfida da vincere per partire col piede giusto e dare entusiasmo a tutto l’ambiente. Dopo l’apprendistato nelle amichevoli e i primi segnali confortanti nella Nations League 2018, adesso per l’Italia si fa davvero sul serio (le probabili formazioni Italia-Finlandia).

    Mancini in conferenza stampa

    Alla vigilia del match contro gli scandinavi, lo stesso Roberto Mancini ha parlato nella consueta conferenza stampa organizzata dalla Uefa. Le sue prime parole sui dubbi di formazione: “Li avevamo, ora li abbiamo risolti… abbiamo ancora fino a stasera, poi bisognerà consegnare le liste. Abbiamo già deciso, la speranza è che chi andrà in campo faccia bene, ma siamo convinti di questo. Gli altri giocavano insieme da più tempo. Kean titolare? Vediamo innanzitutto se giocherà domani. Poi mi aspetto che faccia quello che è in grado di fare. Non ha l’esperienza di Insigne, ma ha forza fisica, entusiasmo, vede la porta. Speriamo lo faccia in allegria”.

    Sulla Finlandia e l’importanza del match: “Sappiamo tutto su di loro, è molto difficile giocare contro di loro. Hanno fatto molto bene negli ultimi 2-3 anni. Pukki? È uno dei migliori giocatori, ha segnato moltissimi gol in Championship, non è poi lontano dal farli in Premier League. Noi dobbiamo solo continuare a giocare, dobbiamo farlo noi. Abbiamo assimilato qualcosa di importante. Solo questo, cercare di giocare bene, creare molte occasioni, difendendo bene, perché la partita non sarà semplice”.

    Vincere subito? Noi abbiamo onorato fino in fondo la Nations League, questa è la cosa importante. Questa prtita diventa fondamentale non solo per vincere, ma anche per il ranking e l’eventuale sorteggio. Vorremmo risalire il ranking che non ci piace molto”.

    Chiellini: “Il clima è ottimo”

    In conferenza stampa si è presentato anche Giorgio Chiellini: “Il clima è ottimo, come è sempre stato. Il gruppo sta molto bene insieme, ma anche negli anni passati è stato così. Poi quello che si crea di magico in 45-50 giorni insieme è diverso. Si soffre e gioisce insieme, l’ambizione di questo gruppo è quello di provare quelle emozioni fra un anno e mezzo. Ci serve il pass per Euro2020, inizierà una nuova avventura e lì ci saranno emozioni che non si possono provare adesso per il poco tempo nelle qualificazioni”.

    Una battuta anche su Kean: “La sua principale dote è quella di fare gol, poi deve crescere in continuità e nel migliorarsi quotidianamente, cosa non semplice. Anche a gennaio aveva l’opportunità di andare via, io gli ho consigliato di rimanere perché la stagione era lunga. Ora si sta godendo questo momento, spero che sia solo l’inizio”.

    INFO EUROPEI 2020

    CALENDARIO, DATE E SEDI EUROPEI 2020

    GIRONI DI QUALIFICAZIONE EURO 2020 E CLASSIFICHE