Nessun problema per l’Italia contro Liechtenstein: finisce 6-0 al Tardini, doppietta di Quagliarella

L’Italia di Mancini disintegra il Liechtenstein al Tardini, salendo a quota 6 nel Gruppo J delle qualificazioni ad Euro 2020: ancora protagonista Quagliarella

187

L’Italia non manca l’appuntamento con la vittoria, travolgendo al Tardini il Liechtenstein nella seconda giornata del Gruppo J delle qualificazioni agli Europei del 2020. Match già archiviato nel primo tempo con le reti di Sensi, Verratti e Quagliarella con una doppietta su rigore. Nella ripresa i sigilli di Kean e Pavoletti per il 6-0 finale.

LA CRONACA DELLA PARTITA – Nella seconda giornata del Gruppo J delle qualificazioni agli Europei del 2020, l’Italia di Roberto Mancini affronta allo stadio Tardini di Parma il Liechtenstein guidato dall’islandese Helgi Kolvidsson. L’Italia di Mancini si presenta a questa sfida con grande fiducia, quella iniettata dalla vittoria per 2-0 di sabato scorso contro la Finlandia. Un match ben giocato dagli azzurri e vinto con merito. Ma siamo solamente all’inizio di questo percorso. Il Liechtenstein arriva al Tardini con la voglia di ben figurare e magari evitare la goleada. Nella prima giornata è arrivata la sconfitta interna per 2-0 contro la Grecia, giocando comunque un match positivo.

Sul fronte formazioni ufficiali, Roberto Mancini schiera i suoi col modulo 4-3-3. Davanti a Sirigu, spazio per la difesa a quattro con Mancini, Bonucci, Romagnoli e Spinazzola. In mezzo al campo Verratti, Jorginho e Sensi, mentre nel tridente ci sono Politano, Quagliarella e Kean. Dall’altra parte Helgi Kolvidsson manda in campo i suoi col modulo 4-4-2. In porta c’è Büchel, con difesa a quattro composta da Wolfinger, Kaufmann, Hofer e Goppel. Davanti al pacchetto arretrato ci sono Weiser e Polverino, mentre Sele e Kuhne agiscono sulle fasce. In avanti spazio per Hasler e Salanovic.

Primo tempo, l’Italia dilaga subito

Il primo tempo inizia, come prevedibile, con l’Italia in attacco e a pressare sin da subito la difesa ospite. Il Liechtenstein rischia di andare sotto già al 4’ quando Quagliarella colpisce col destro dal limite, impegnando Buchel. Gli azzurri controllano il match e al 17’ passano in vantaggio: Verratti allarga a sinistra per Spinazzola, doppio dribbling e cross al centro col mancino, Sensi di testa è bravissimo a battere Buchel. La nazionale di Kolvidsson non cambia atteggiamento, l’Italia così insiste e in pochi minuti archivia la pratica.La rete del 2-0 arriva al 32’: azione caparbia di Verratti sul centro sinistra, il numero 6 vince un rimpallo sul vertice sinistro dell’area e poi destro a giro che finisce nell’angolino più lontano difeso da Buchel.

Altri tre minuti ed è tris azzurro. Azione d’angolo, colpo di testa di Romagnoli salvato sulla linea. Poi il pallone finisce a Verratti e sinistro in porta che Hasler intercetta col braccio. Calcio di rigore che Quagliarella trasforma con un destro potente e centrale. Per l’attaccante della Sampdoria altro record, diventando il giocatore più ‘anziano’ a segnare in Nazionale, a 36 anni e 54 giorni. Il Liechtenstein si fa vedere in avanti al 43’, con Sirigu che blocca il sinistro di Polverino. Italia ancora avanti e nuovamente pericolosa al 45’: altra bell’azione degli azzurri, Kean si libera in area e col destro colpisce una clamorosa traversa. La rete del 4-0 arriva comunque: altra azione arrembante, Quagliarella serve Politano, tocco in mezzo per Verratti che in scivolata batte a rete ma Kaufmann sulla linea intercetta col braccio. Rigore ed espulsione, destro incrociato ancora di Quagliarella e poker servito.

Secondo tempo, finisce 6-0

Il secondo tempo si apre con un cambio nel Liechtenstein, fuori Sele e dentro Malin per ricomporre la difesa a quattro. Ovviamente il tema del match non cambia, con l’Italia che attacca ancora e sfiora la rete in più di una circostanza. Prima Goppel salva sulla linea un tiro cross di Spinazzola, poi sempre quest’ultimo spara fuori da buona posizione. Al 57’ Mancini manda in campo Zaniolo per Jorginho, con l’Italia che al 69’ trova la meritata rete del 5-0: giocata di Spinazzola a sinistra, cross sul secondo palo con Quagliarella che fa sponda di testa, Kean da due passi non sbaglia.

Al 72’ Roberto Mancini opera il secondo cambio, inserendo Pavoletti per l’applauditissimo Quagliarella. E proprio il neo entrato al 76’ segna il 6-0: cross in mezzo di Mancini per Pavoletti, l’attaccante sardo colpisce a botta sicura di testa, Buchel respinge in qualche modo il pallone ma sul tap-in il numero 9 non sbaglia. C’è tempo per l’esordio in Nazionale di Izzo, poi la fine del match. Finisce 6-0 per l’Italia.

INFO EUROPEI 2020

CALENDARIO, DATE E SEDI EUROPEI 2020

GIRONI DI QUALIFICAZIONE EURO 2020 E CLASSIFICHE