La seconda giornata della Nations League 2020-2021 sorride all’Italia di Roberto Mancini, battendo per 1-0 l’Olanda. A decidere la contesa della Johann Cruyff Arena di Amsterdam il gol in chiusura di primo tempo di Nicolò Barella, al termine di un’azione fantastica degli azzurri. Con questo successo l’Italia vola in vetta al Gruppo 1 della Lega A, con Olanda e Polonia a 3, dopo il successo dei polacchi per 2-1 in Bosnia (quest’ultima ferma a 1).

CRONACA PARTITA – Dopo il pari con la Bosnia, l’Italia torna in campo per il secondo impegno in Nations League e lo fa nella trasferta di Amsterdam. Sul fronte formazioni, Roberto Mancini manda in campo Donnarumma in porta, con D’Ambrosio, Bonucci, Chiellini e Spinazzola in difesa. Davanti a questa Jorginho regista con Locatelli e Barella mezz’ali, mentre nel tridente offensivo ci sono Zaniolo e Insigne ai lati di Immobile. Dall’altra parte Dwight Lodeweges, ct dell’Olanda ad interim, punta sempre sul 4-3-3 col tridente formato da Promes, Depay e Wijnaldum.

Primo tempo, la sblocca Barella al 46′

La prima frazione di gioco vede l’Italia giocare molto bene e chiudere in vantaggio all’intervallo. Si nota sin dai primi minuti come gli Azzurri siano completamente diversi rispetto a quelli visti venerdì a Firenze, con la prima occasione al 12′ con Veltman che devia in maniera provvidenziale un destro dal limite di Barella. L’Italia insiste e al 17′ sfiora il vantaggio: Spinazzola fugge via a sinistra e mette un gran pallone al centro, Zaniolo in sforbiciata mette di poco alto. L’Olanda si vede di rado dalle parti di Donnarumma, col portiere azzurro chiamato in causa solo al 32′ nel bloccare in due tempi un destro da fuori di Wijnaldum.

Donnarumma durante Olanda-Italia

Ma è sempre dell’Italia il pallino del gioco e Insigne al 35′, con un tiro dei suoi, fa venire un brivido a Cillesen proteso sulla sinistra ma salvato da una traiettoria che sfiora il palo. L’unica nota stonata della prima frazione di gioco è l’infortunio di Zaniolo, il quale accusa un problema al ginocchio sinistro (non quello operato), lasciando il terreno di gioco comunque con le proprie gambe a Kean. Sembra l’ultima annotazione prima dell’intervallo, ma al 46′ l’Italia passa in vantaggio con merito, con un’azione magnifica: scambio ripetuto a sinistra tra Jorginho, Spinazzola e Insigne, con quest’ultimo che trova Immobile in area, il centravanti si porta il pallone prima sul sinistro e poi rientra sul destro, sguardo in mezzo e centro perfetto per lo stacco di Barella che infila Cillesen e fa 0-1 sulla sirena.

Secondo tempo, finisce 1-0 per gli Azzurri

Il secondo tempo si apre senza cambi e con l’Italia ancora vicina alla rete: altra bella combinazione al limite, tacco di Immobile che arma il destro di Insigne, calcia forte verso la porta il numero dieci degli Azzurri, che trova l’ottima risposta di Cillessen. Poco dopo però è Donnarumma a salvare il risultato: Depay imbuca per Wijnaldum, che serve con i giri giusti Van de Beek, destro a botta sicura del neo-centrocampista dello United, strepitosa risposta del portiere del Milan che alza in corner. Al 57′ cambio offensivo per l’Olanda, con Bergwijn al posto di Van de Beek e Wijnaldum riportato a centrocampo.

Wijnaldum e Jorginho, Olanda-Italia

La stanchezza inizia a farsi sentire, però l’Italia in contropiede ha un paio di grandi chance che non sfrutta. Specie al 67′: azione confezionata da Immobile, che rifinisce per Kean, l’attaccante dell’Everton va incontro al pallone e prova a piazzare il sinistro, calciando a lato di un soffio. Nel finale di match arrivano altri cambi, con Cristante per Locatelli nell’Italia e Luuk De Jong per Aké nell’Olanda. Gli orange spingono alla ricerca del pareggio, collezionando diversi corner che creano qualche apprensione alla retroguardia azzurra. Al 90′ ci prova Depay in semirovesciata, mettendo però fuori, così come Kean che al 91′ sciupa la chance del raddoppio, calciando malamente da posizione defilata dopo aver saltato anche Cillesen. Ma può bastare così, finisce 1-0 per l’Italia.

INFO EUROPEI 2020

CALENDARIO E DATE EUROPEI 2021