La seconda semifinale di Coppa Italia mette di fronte la Fiorentina di Stefano Pioli e l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Il match di andata si gioca mercoledì alle ore 21:00 allo stadio Franchi e i viola vorranno portare a casa un buon risultato per avantaggiarsi in vista del ritorno a Bergamo di fine aprile. Dalla sala stampa dello stadio Artemio Franchi, il tecnico viola Stefano Pioli ha parlato affrontando molti temi e tornando anche sulle polemiche arbitrali nella sfida contro l’Inter e le decisioni assunte da Rosario Abisso (‘punito’ così dall’AIA).

Pioli in conferenza stampa

Sull’eventuale vittoria della Coppa Italia come rivincita: “Ai miei tempi perdemmo la Coppa perché giocavamo contro la Juve e non giocavo io. Adesso la situazione è migliore (ride, ndr). Non è quasi mai capitato che le prime tre del campionato fossero eliminate, quindi abbiamo una grande occasione. Incontriamo una squadra forte ma con cui abbiamo dimostrato di potercela giocare: vogliamo prendere un vantaggio in vista del ritorno.
Siamo due formazioni che puntano sul rito e sull’intensità. Noi dovremo essere bravi a sfruttare i momenti della partita, non si può andare sempre al 110% e dovremo sfruttare i momenti in cui loro caleranno”.

Sul troppo tempo che passerà in vista del ritorno (match fissati il 24 aprile): “Tra due mesi possono cambiare tante cose. Noi abbiamo due assenze pesanti, tra due mesi chissà. Non voglio stare tanto a guardare il calendario, pensiamo a questo match e poi ci prepareremo al ritorno”.

Pioli e le polemiche post Inter

Sulle tantissime polemiche arbitrali suscitate dall’arbitraggio di Rosario Abisso nel match contro l’Inter, Pioli ha così commentato:

“Innanzittuto sapete che avrei voluto giocare con più riposo ma con i ragazzi non ne parlo. Credo che le motivazioni e il sostegno dei nostri tifosi ci fa sopperire alle difficoltà di recupero e fisiche. Già settimana scorsa avevo in testa la formazione da schierare, se non ci saranno intoppi so già chi scegliere. I condiionamenti alla classe arbitrale? Non posso pensarci perché significherebbe squalificare la loro competenza. Credo che Doveri non avrà difficoltà. In più, si è parlato un po’ a vanvera delle scelte arbitrali. Riguardando tutte le situazioni sarebbe finita 2-2, quindi non vedo motivi di fare polemica.

“Sembra quasi che sia colpa nostra le scelte degli arbitri. In realtà si guarda solo in una direzione, anche dei rigori a nostro sfavore molti sono dubbi. Comunque noi andiamo avanti col supporto dei tifosi: si è creato un bellissimo rapporto ed era il nostro obiettivo. Con questa voglia di stare insieme e di lottare qualche soddisfazione ce la possiamo togliere”.

LE ULTIME NOTIZIE SULLA FIORENTINA