Il Manchester United non si ferma più e mette in cassaforte la quinta vittoria consecutiva in Premier League, battendo anche il Tottenham in quel di Wembley. A decidere la contesa in terra londinese una rete di Rashford al 45′, ma anche le grandi parate di De Gea nel secondo tempo. Un successo che permette ai Red Devils di salire a 41 punti e agguantare l’Arsenal al quinto posto. Per il Tottenham brutta battuta d’arresto in ottica titolo.

LA PARTITA – Il big match della 22esima giornata di Premier League (qui i risultati dei match di sabato 12 gennaio) si gioca a Wembley fra Tottenham e Manchester United. Sul fronte formazioni ufficiali, Pochettino torna all’antico e schiera gli Spurs col classico modulo 4-2-3-1 con Kane supportato da Son, Eriksen e Alli, mentre mediana fisica con Sissoko e Winks. Dall’altra parte Solskjaer manda in campo i Red Devils col modulo 4-3-3 con Matic, Pogba ed Herrera a centrocampo. Mentre in avanti con Rashford e Martial c’è Lingard.

Primo tempo, la sblocca Rashford

Nel primo tempo si gioca su ritmi altissimi. Il Manchester United parte bene e con la velocità dei propri attaccanti. Dopo un primo tentativo di Winks per i padroni di casa, gli ospiti si rendono pericolosi con Lingard e Rashford. Al 19′ Lloris salva su Martial, poi Kane si vede giustamente annullare un gol per fuorigioco, davanti a tutti sulla sponda di Alli. Ma il Manchester dà sempre la sensazione di essere ficcante. Gli Spurs perdono per infortunio Sissoko al 40′, al suo posto entra Lamela. I Red Devils però non si distraggono e al 45′ vanno in vantaggio: Pogba alza la testa e disegna un perfetto lancio in profondità, lo scatto di Rashford è bruciante e con un perfetto diagonale di destro gela Lloris e tutto Wembley.

Secondo tempo, De Gea para tutto

Il secondo tempo vede un Tottenham tutto all’attacco. De Gea diventa ben presto grande protagonista del match, salvando prima sul destro di Kane e poi sul colpo di testa di Alli. Lo United comunque, almeno inizialmente riparte e sfiora il raddoppio al 56′, con Lloris che alza in corner il tocco di Pogba. Il portiere spagnolo dei Red Devils è un “muro di gomma“, salvando ancora i suoi in almeno tre occasioni. Prima su Alli lanciato a rete da Kane, poi su Alderweireld in avanscoperta offensiva e infine ancora su Alli. Nel frattempo Solskjaer manda in campo Lukaku per Martial per dare maggiore fisicità al proprio attacco. Il Tottenham nel finale si gioca anche la carta Llorente, anche se la stanchezza inizia a prendere il sopravvento. Ma all’86’ serve ancora un grande intervento col piede di De Gea su Kane per proteggere il vantaggio dei Red Devils. Vince il Manchester United, Arsenal agganciato e zona Champions che resta a meno sei punti col Chelsea a quota 47.

CLASSIFICA: Liverpool 57, Manchester City 53, Tottenham 48, Chelsea 47, Arsenal 41, Manchester United 41, Watford 32, Leicester 31, West Ham 31, Everton 30, Wolves 29, Bournemouth 27, Brighton 26, Crystal Palace 22, Burnley 21, Cardiff 19, Southampton 19, Newcastle 18, Fulham 14, Huddersfield 11.

CALENDARIO PREMIER LEAGUE