Manchester United-Manchester City 0-2: ai Citizens il derby dell’Old Trafford

I Citiziens espugnano l'Old Trafford nel recupero di Premier League e balzano in testa alla classifica, portandosi a più uno sul Liverpool

20

Va al Manchester City il derby di Manchester, valido per il recupero della trentunesima giornata di Premier League. I Citiziens espugnano l’Old Trafford e battono il Manchester United 2-0. Succede tutto nella ripresa, con il vantaggio siglato da Bernardo Silva al 54′ e il raddoppio siglato da Sane al 66′. Una vittoria che permette alla squadra di Pep Guardiola di balzare in testa alla classifica con 89 punti, a più uno sul Liverpool secondo. I Red Devils, invece, falliscono l’occasione di agganciare la zona Champions e restano sesti con 64 punti. Tre i punti di distacco dal Chelsea quarto, mentre adesso sono sei le lunghezze dal Tottenham terzo.

Manchester United-Manchester City, le scelte

Il tecnico del Manchester United, Solskjaer, si schiera con un modulo conservativo, un 3-5-2 che, in realtà è un 5-3-2 visto che sulle fasce giocano Young e Shaw. Coppia d’attacco formata da Rashford e Lingard, con Lukaku e Martial che partono dalla panchina. In mezzo al campo ci sono Fred, Pereira e Pogba.

Il tecnico del Manchester City, Pep Guardiola, si schiera con il solito 4-3-3. Tridente d’attacco formato da Bernardo Silva, Aguero e Sterling. Cerniera di centrocampo, invece, formata da David Silva, Fernandinho e Gundogan. Non è disponibile De Bruyne, uscito infortunato durante la gara contro il Tottenham.

City in testa alla classifica

Gara molto equilibrata quella andata in scena all’Old Trafford, che vede il Manchester City portare a casa tre punti importantissimi. I Citiziens, infatti, balzano in testa alla classifica e si portano a più uno sul Liverpool secondo. I Red Devils escono a testa alta da questa sfida con la consapevolezza che si potranno giocare le loro carte in queste ultime tre giornate di campionato. La squadra di Guardiola risolve la pratica nella ripresa con il vantaggio siglato da un grande gol di Bernardo Silva, che salta Shaw e di sinistro insacca sul primo palo alle spalle di De Gea al 54′. Raddoppio sfiorato con Aguero al 56′, con l’attaccante che colpisce il palo. E’ solo il preludio con il 2-0 che arriva al 66′ siglato da Sane, che viene servito da Sterlin e approfitta dell’errore di De Gea.