Chelsea, parte il nuovo ciclo targato Lampard: addio a Zola

Il Chelsea ha presentato in conferenza stampa quest'oggi il nuovo allenatore e ieri ha ufficializzato il licenziamento del secondo di Sarri

Il Chelsea si prepara ad una nuova stagione per un ciclo tutto nuovo, targato Frank Lampard. Sarà il tecnico inglese a guidare i Blues nella nuova stagione. Compito non semplice per lui, che non dovrà far rimpiangere Maurizio Sarri, accasatosi alla Juventus. Il neo tecnico bianconero, infatti, non ha affatto sfigurato portando a casa l’Europa League e arrivando terzo in classifica. Intanto nella giornata di oggi arriva anche la notizia dell’addio ufficiale di Gianfranco Zola, allenatore in seconda proprio dello stesso Sarri.

Chelsea, Lampard si presenta in conferenza

Il Chelsea parte per un ciclo tutto nuovo, come detto, e si affida a Frank Lampard. Una stagione che non sarà semplice per il tecnico inglese, anche in virtù del mercato bloccato dei Blues. L’unico colpo possibile è stato il riscatto di Mateo Kovacic dal Real Madrid per 50 milioni di euro. Quest’oggi, intanto, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’ormai ex allenatore del Derby County. Questi i temi principali trattati:

La scelta di passare al Chelsea: “Lo staff, il presidente e i fan mi hanno accolto nel migliore dei modi al Derby, non è stato semplice prendere una decisione anche perché abbiamo trascorso un ottimo anno. Ma l’opportunità di allenare il Chelsea è enorme”.

L’addio di Hazard: “Ha avuto una grande occasione, come tifoso del Chelsea e come ex compagno di squadra so che ha dato molto ai blues. Abbiamo una squadra attrezzata per poterci qualificare alla prossima Champions League. Si parlerà della mancanza di Hazard, ma abbiamo molti talenti in squadra”.

L’addio di Zola

Non rientra più nei piani del Chelsea Gianfranco Zola, allenatore in seconda lo scorso anno con Maurizio Sarri. I blues hanno comunicato ieri il licenziamento all’ex attaccante sardo. Zola ha voluto comunque salutare tutto l’ambiente londinese:

“Ho saputo la notizia piuttosto tardi e tutte le altre squadre hanno già trovato un tecnico. È stata lo stesso un’esperienza importante per la mia carriera. In passato ho guidato altre squadre, questa è la mia principale ambizione”.

Lavorare con Sarri: “Lavorare con lui è stata per me una grande opportunita. È stato un grande anno per il Chelsea, su questo non ci sono dubbi. Colgo l’occasione per ringraziare i giocatori, tutto lo staff tecnico e i tifosi per la meravigliosa stagione passata al Chelsea, che è e resta nel mio cuore: sono orgoglioso per quello che abbiamo ottenuto. Vorrei restare in Inghilterra. Devo adesso aspettare e vedere cosa succede. Sono contento per Frank Lampard e spero davvero che faccia bene”.

Le ultime notizie sul Chelsea