Psg, Neymar non si presenta in ritiro: vuole solo il Barcellona

Il fuoriclasse brasiliano vuole lasciare il Psg e tornare ai blaugrana dopo sole due stagioni, condizionate da due infortuni alla caviglia

Uno dei giocatori che potrebbe mobilitare questa sessione di calciomercato è Neymar. Il fuoriclasse brasiliano ha fatto sapere di voler cambiare squadra e, dunque, lasciare il Psg. Il suo futuro potrebbe essere nuovamente a Barcellona, con i blaugrana che stanno avendo difficoltà ad arrivare all’altro obiettivo in attacco, Antoine Griezmann. Difficile ma non impossibile pensare ad un approdo di entrambi in Catalogna. I parigini, comunque, non accetteranno di trattare per offerte inferiori ai 200 milioni di euro.

Neymar non si presenta al ritiro del Psg

Neymar vuole tornare al Barcellona. Acquistato nell’estate del 2017 dal Psg per 220 milioni di euro, la sua avventura a Parigi è stata piena di alti e bassi. In particolar modo in questi ultimi due anni il fuoriclasse brasiliano ha saltato la seconda parte della stagione per un grave infortunio alla caviglia in entrambi i casi. Il classe 1992 spinge per il ritorno in blaugrana e ieri non si è presentato al primo giorno di ritiro del club francese. Una scelta non presa benissimo dai parigini, che nel loro comunicato hanno minacciato anche dei provvedimenti disciplinari:

“Lunedì 8 luglio Neymar da Silva Santos Junior avrebbe dovuto riprendere le attività di pre-campionato con la prima squadra del Paris Saint Germain. Il giocatore non è si è presentato, il tutto senza autorizzazione da parte del club. La società prende atto della situazione e dunque prenderà i dovuti provvedimenti”.

La spiegazione di Leonardo

Il nuovo direttore sportivo del Psg, Leonardo, intervistato ai microfoni de Le Parisien, ha spiegato i motivi per cui Neymar non si è presentato in ritiro:

“Doveva arrivare ma non è arrivato, anche se sapeva che avrebbe dovuto essere lì. Studieremo le misure da adottare, come avremmo fatto per qualsiasi dipendente. Lo faremo anche per lui”. E ancora: “Ha preso degli impegni per la sua Fondazione e uno sponsor, ma non erano le date concordate con il club. Ha giocato la sua ultima partita il 6 giugno e le vacanze erano fino all’8 luglio ma non è venuto. Non so quando tornerà. So solamente che non era qui quando avrebbe dovuto esserci”.

Le ultime notizie sul Psg