Real Madrid, Hazard pronto al rientro: possibile esordio contro il Levante

Il belga, acquistato questa estate dal Chelsea, è pronto a fare il suo esordio in gara ufficiale con la maglia del Real Madrid

Uno dei colpi più importanti questa estate è stato sicuramente l’acquisto di Eden Hazard da parte del Real Madrid. Nonostante fosse ad un anno dalla scadenza del contratto, i Blancos hanno versato nelle casse del Chelsea poco più di 100 milioni di euro. Un acquisto molto importante, arrivato con un anno di ritardo rispetto a quanto preventivato. Il Real, infatti, aveva pensato al belga già la scorsa estate per sostituire Cristiano Ronaldo, ceduto alla Juventus per 100 milioni di euro. A dimostrazione di ciò c’è il fatto che gli sia stata data la maglia numero 7.

Hazard pronto all’esordio con il Real Madrid

L’avventura di Eden Hazard con la maglia del Real Madrid non è cominciata nel migliore dei modi. Il belga ha disputato due partite in International Champions Cup, in cui sicuramente non ha brillato. Un infortunio muscolare (lesione al retto femorale il 16 agosto), poi, gli ha fatto saltare l’esordio ufficiale in campionato ma ora l’ex Chelsea sembra pronto a tornare in campo dopo la sosta per le Nazionali. L’ex Chelsea è tornato ad allenarsi in gruppo e potrebbe disputare almeno uno spezzone di gara alla ripresa. Il Real ospiterà allo stadio Santiago Bernabeu il Levante sabato 14 settembre e cercherà di portare a casa i tre punti dopo due pareggi consecutivi, conseguiti contro il Valladolid e il Villarreal.

Bale scontento

In casa Real Madrid, intanto, bisogna fare i conti con il caso Gareth Bale. Il fuoriclasse gallese sembrava destinato a dire addio questa estate essendo stato ad un passo dallo Jiangsu. Alla fine è rimasto, nonostante il rapporto non idilliaco con il tecnico, Zinedine Zidane. Dal ritiro con la propria Nazionale, il giocatore non ha nascosto il proprio malcontento:

“Finalmente il mercato è finito! Non direi che sto giocando felice, ma sto giocando, e quando gioco sono professionale e do sempre tutto quello che posso, sia che si tratti di un club o della nazionale. Si è parlato molto, chi critica non sa di cosa sta parlando. La maggior parte delle persone non conosce la situazione. In estate ho lavorato a testa bassa e le cose che sono successe rimarranno private tra me e il club: se volete delle risposte dovreste chiedere al Real Madrid. Sono sicuro che ci saranno altre turbolenze, a dire il vero, ma è qualcosa che riguarda me e loro, e dovremo giungere a una conclusione”.

Le ultime notizie sul Real Madrid