Il Barcellona sta rispondendo colpo su colpo al Real Madrid sul mercato. Se i blancos hanno portato a casa giocatori del calibro di Jovic e Hazard, i blaugrana hanno risposto con De Jong, arrivato dall’Ajax per oltre 60 milioni di euro, e Antoine Griezmann. L’attaccante francese è stato al centro delle polemiche visto che il club catalano ha pagato all’Atletico Madrid la clausola rescissoria da 120 milioni di euro. I Colchoneros, però, hanno deciso di adire le vie legali visto che, a loro dire, l’accordo sarebbe arrivato a stagione in corso, quando la clausola era superiore ai 200 milioni di euro.

Il futuro di Rakitic

Il Barcellona presenta Griezmann

Il Barcellona, nonostante tutte queste polemiche, ha presentato quest’oggi Antoine Griezmann. Barça che per portarlo a casa ha pagato la clausola rescissoria all’Atletico Madrid da 120 milioni di euro. L’attaccante francese ha parlato in conferenza stampa, svelando anche chi ha già sentito tra i giocatori della rosa blaugrana. Questi tutti i temi trattati dall’ex giocatore dei Colchoneros:

L’addio all’Atletico Madrid: “Ho lasciato l’Atletico nel miglior modo possibile, sia per quanto riguarda Simeone che per la squadra e i tifosi. Volevo andarmene positivamente”.

Se ha sentito Messi: “Messi ancora no, Suarez sì. Mi ha fatto i complimenti e mi ha dato il benvenuto al Barcellona”.

Le polemiche e Neymar

Griezmann ha commentato anche le polemiche nate in questi giorni tra Barcellona e Atletico Madrid. Queste le sue parole a riguardo:

“Nell’Atletico ho dato tutto, quella è stata la mia casa per tanti anni. Io sono molto tranquillo”.

Se si parla di Neymar nello spogliatoio: “No. In ogni caso abbiamo Dembelé, Coutinho e Malcom”.

L’importanza di Simeone: “È sempre stato più che un allenatore per me. Le nostre signore sono amiche, così come i nostri figli. Simeone è stato una persona molto importante nella mia vita, tanto a livello professionale come umano”.

Le ultime notizie sul Barcellona