Vigilia di Champions League per l’Atalanta, che domani affronterà il Psg nei quarti di finale, in gara unica. I bergamaschi sognano l’impresa al Da Luz di Lisbona, pur non potendo contare su due elementi importanti come Josip Ilicic e Gollini. Lo sloveno, in particolare, è stato fondamentale agli ottavi di finale, nella gara di ritorno contro il Valencia. Dopo il 4-1 dell’andata, infatti, i bergamaschi si sono imposti 4-3 al Mestalla grazie al poker messo a segno proprio dal fantasista.

Probabili formazioni Atalanta-Psg

Atalanta, la conferenza stampa di Gasperini

Il tecnico dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions League contro il Paris Saint Germain, valido per i quarti di finale. Questi tutti i temi trattati dall’allenatore bergamasco:

La partita: “Sarà una partita secca, tanti dicono che è un vantaggio ma avrei preferito giocare in due partite. Non abbiamo parametri diretti nel confronto con i loro giocatori e abbiamo sempre fatto meglio nella seconda partita contro Dinamo, Shakhtar e City. Vogliamo giocare bene, la qualificazione si gioca in 90 minuti”.

Unica italiana rimasta in Champions: “Ci dispiace, pensavamo che la Juventus avesse grandi chance. Il Napoli ha fatto bene ma contro il Barcellona non era facile. Siamo rimasti noi e cercheremo di fare molto bene. L’assenza della Juve è sorprendente, pensavamo passasse”.

Tutta Italia tifa Atalanta: “Questo è bellissimo. Siamo un po’ come la Nazionale, speriamo di fare bene”.

Valutazioni sul percorso: “Vedremo cosa succederà. Il nostro girone era difficile, qualcuno dice che abbiamo avuto fortuna ma l’abbiamo avuta solo nel pareggio tra Dinamo e Shakhtar. Abbiamo poi vinto partite molto importanti”.

Gli avversari

Il tecnico dell’Atalanta si è soffermato anche sui propri avversari:

Su Neymar: “Indubbiamente è uno dei più forti al mondo. Per tutti è un problema affrontarlo. Il modo migliore per difendere è giocare bene, cercheremo di fermarlo con la nostra organizzazione, abbiamo incontrato tanti giocatori forti”.

Dubbio Mbappé: “So che mancherà sicuramente Di Maria e a noi mancheranno Ilicic e Gollini. Per il resto vedremo domani. Mbappè è straordinario, sposta gli equilibri e noi ci prepareremo pensando che possa essere in campo dall’inizio”.

Differenze economiche: “Non ci penso, ci sono risorse illimitate che non erediti. Quelle economiche hanno un peso molto forte ma quando arriviamo a questo punto guardiamo a quelle che abbiamo a disposizione”.

Le ultime notizie sull’Atalanta