Ora non ci sono più dubbi. Un sogno diventato realtà e a cui, in molti, non credeano dopo le prime indiscrezioni. L’ATP ha comunicato ufficialmente che sarà Torino a ospitare le Atp Finals dal 2021 al 2025. Il capoluogo piemontese ha battuto la concorrenza di Tokyo, Singapore, Manchester e della stessa Londra, sede attuale del torneo dei maestri che si disputa a fine stagione.

La soddisfazione di Binaghi

E’ stato il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, a firmare materialmente il contratto con l’Atp. Il numero uno del tennis italiano ha sottolineato la “vittoria di squadra”: “Per questa straordinaria vittoria devo ringraziare prima di tutto il sottosegretario con delega allo Sport Giancarlo Giorgetti. E il Governo italiano, senza il cui decisivo supporto non sarebbe stato possibile neppure pensare di candidarci.

L’intervento pubblico in favore delle Finals rappresenta il primo frutto del nuovo assetto dello sport italiano e della spinta propulsiva derivante dalla nascita della Sport e Salute SpA. Grande merito va attribuito anche alla sindaca Chiara Appendino, la cui appassionata tenacia è stata fondamentale nel mantenere alto lo spirito ‘combattivo’ del gruppo. Questa servirà anche in futuro per aggregare attorno al progetto le energie del territorio. È stata lei a farci ripartire con rinnovata caparbietà quando sembrava che non ci fosse più niente da fare. E’ un successo del sistema-Paese”.

CALENDARIO E DATE ROLAND GARROS 2019

Decisiva anche la volontà dei giocatori

Il torneo Atp Finals, con in campo solo i primi otto giocatori del mondo si giocherà nella seconda metà di novembre al Pala Alpitour, l’impianto polifunzionale costruito in occasione dei Giochi invernali del 2006. Con 14.350 posti è la più capiente struttura coperta d’Italia.

La scelta di Torino non è stata comunque casuale. Infatti molto forte è stata la volontà dei giocatori di restare in Europa per la conclusione della loro stagione. E nel momento in cui Londra, la sede uscente (ancora qui le Finals nel 2019 e 2020), non ha trovato l’accordo con l’Atp sui 78 milioni di euro per il montepremi quinquennale, la proposta italiana è diventata molto competitiva, scavalcando anche Manchester per non restare sempre nel Regno Unito.

Il primo a commentare la scelta di Torino è stato Novak Djokovic: “L’Atp Finals è l’evento più grande e prestigioso che abbiamo. È un torneo che storicamente si è spostato e, quindi, sono molto felice di vederlo trasferirsi a Torino dal 2021. Mancano ancora due anni, ma so che i giocatori saranno molto contenti di sfidarsi lì: spero anche di essere parte di quello che sarà un evento molto speciale”, le parole del n.1 del mondo e presidente dell’Associazione dei tennisti professionisti.

LE ULTIME NOTIZIE SUL TENNIS