Sci alpino, Mondiali Are: Goggia è d’argento nel SuperG, beffata per 2 centesimi dalla Shiffrin

Medaglia d'argento per Sofia Goggia nel SuperG ai Mondiali di Aare. Ottima prova per l'azzurra da poco rientrata dall'infortunio al perone

47

Prima gara ai Mondiali di Sci alpino di Are in Svezia e prima medaglia per l’Italia. A conquistarla è stata Sofia Goggia, con la medaglia d’argento arrivata nel SuperG femminile. Un grane risultato per la sciatrice americana, se si pensa che è reduce dal grave infortunio subito al perone nello scorso ottobre. Un SuperG che ha visto la sua partenza abbassata a causa del forte vento, togliendo una parte tecnica che forse avrebbe favorito la Goggia. Ma tant’è, va già molto bene così.

Goggia beffata per soli 2 centesimi

E per soli 2 centesimi la medaglia sarebbe potuta essere del metallo più pregiato. Infatti a batterla è stata solamente l’americana Mikaela Shiffrin. La statunitense ha conquistato così il suo quarto oro mondiale dopo i tre consecutivi in slalom e si dimostra sempre più una sciatrice completa, confermandosi la numero anche in superG, dove ha vinto tre gare di Coppa del mondo ed è in testa alla classifica di specialità.

Una Goggia che, quando era ancora in testa, aveva così commentato la sua prova. Un’azzurra non soddisfatta pienamente all’arrivo, intervistata dai microfoni di Rai Sport. “Ho avuto troppo rispetto nella parte alta. Ho tenuto troppo, ma il vento condizionava. Da metà in giù ho dato tutto, è stata una gioia immensa essere su questa pista e in questa gara oggi. Sono troppo felice. Però non credo che possa bastare per vincere, in realtà non credo nemmeno per il podio”. Previsione azzeccata a metà, visto che per vincere l’oro non è bastato, ma per finire sul podio si. Ma il suo ritorno in pista è ormai già da incorniciare.

Bene anche Fanchini e Marsaglia

Un SuperG che ha visto grande equilibrio e distacchi minimi. Infatti in 26 centesimi ci sono racchiuse le prime otto della classifica. Il podio è stato completato dalla svizzera Corinne Suter, arrivata a 5 centesimi dalla Shiffrin. Tra queste prime atlete ci sono anche altre due azzurre. Bella prova di Nadia Fanchini arrivata quinta con soli 14 centesimi dalla leader e fuori dal podio per 9 centesimi. Molto bene anche Francesca Marsaglia, arrivata al traguardo ottava con 24 centesimi di ritardo dalla medaglia d’oro. Da segnalare poi la caduta di Linsdey Vonn dopo poche porte, per lei nessuna grave conseguenza ma tanta delusione.

SG femminile Mondiali Are (Swe)
1. SHIFFRIN Mikaela USA 1:04.89
2. GOGGIA Sofia ITA 1:04.91 +0.02
3. SUTER Corinne SUI 1:04.94 +0.05
4. REBENSBURG Viktoria GER 1:04.96 +0.07
5. FANCHINI Nadia ITA 1:05.03 +0.14
6. MOWINCKEL Ragnhild NOR 1:05.05 +0.16
7. MARSAGLIA Francesca ITA 1:05.13 +0.24
8. STUHEC Ilka SLO 1:05.15 +0.26
9. GUT-BEHRAMI Lara SUI 1:05.37 +0.48
10. BRIGNONE Federica ITA 1:05.43 +0.54