23 Luglio 2024
Home » Ultime notizie » Euro 2024, la Spagna vince con merito: Italia piegata da un’autorete

Euro 2024, la Spagna vince con merito: Italia piegata da un’autorete

Autorete Calafiori, Spagna-Italia

L’Italia non riesce a contrastare la Spagna, perdendo sì solamente per 1-0 (autorete di Calafiori al 55′) ma all’interno di una sfida totalmente dominata dagli iberici. Basti dire che Donnarumma è stato il migliore in campo, autore di diversi grandi interventi per evitare un passivo decisamente peggiore. E adesso la qualificazione agli ottavi di finale per la formazione di Luciano Spalletti passa dall’ultima partita, in programma lunedì sera contro la Croazia. Basterà un pareggio, ma servirà un’Italia completamente diversa.

Primo tempo, meglio la Spagna ma è 0-0

La prima frazione è fatta di grande sofferenza per l’Italia, con una Spagna costantemente in possesso e subito pericolosa. Infatti Donnarumma è chiamato all’intervento già al 2′: accelerazione bruciante di Nico Williams e cross in mezzo per l’incornata di Pedri che indirizza centralmente favorendo il comunque grande intervento del nostro portiere. Italia in difficoltà e al 10′ grande chance per la Spagna, ma Nico Williams mette fuori di testa da ottima posizione, sul traversone di Morata.

Gli Azzurri faticano a ripartire, anzi non lo fanno quasi mai tranne in un’occasione con Dimarco che affonda a sinistra, non trovando però il passaggio giusto al centro. La Spagna continua a creare, prima con Morata al 24′ e poi con un sinistro potente di Fabian Ruiz da fuori subito dopo, ma Donnarumma è sempre presente ed evita il peggio per l’Italia. Nel finale di tempo i ritmi si abbassano e gli azzurri tengono meglio, così all’intervallo si va sullo 0-0.

Bastoni e Morata durante Spagna-Italia

Secondo tempo, l’autorete di Calafiori è decisiva

La ripresa si apre con due cambi ordinati da Spalletti, dentro Cambiaso per Frattesi e Cristante per Jorginho. Ma il copione non cambia e al 52′ Pedri si divora il gol del vantaggio, mettendo fuori di fatto un rigore in movimento, sull’assist di Cucurella. La pressione iberica diventa insostenibile e al 55′ la Spagna passa stra-meritatamente in vantaggio: pallone in mezzo teso di Nico Williams, Donnarumma non ci arriva e sulla traiettoria si trova Calafiori che “mette” dentro la propria porta.

La formazione di de la Fuente continua a spingere sino al 60′, sfiorando il raddoppio con Morata (salvataggio quasi sulla linea di Cambiaso) e con Yamal (tiro a giro che termina di un soffio a lato. Al 64′ Spalletti manda in campo Retegui per Scamacca e Zaccagni per Chiesa. E qualcosa, seppur poco, cambia. Gli Azzurri si affacciano con più continuità in avanti, rendendosi pericolosa al 66′ con Retegui che non arriva all’appuntamento sul traversone di Cristante.

In contropiede comunque la Spagna è sempre insidiosissima, come al 71′ quando Nico Williams colpisce una clamorosa traversa col destro. Nel finale di match, con anche l’ingresso di Raspadori per Pellegrini, l’Italia prova a creare qualcosa in avanti, ma senza fortuna. Anzi è Donnarumma ancora decisivo nel salvare gli azzurri, impedendo il raddoppio spagnolo con Ayoze Perez. Finisce 1-0 per la Spagna, la qualificazione agli ottavi sarà da guadagnare contro la Croazia.

Articoli Correlati

ACCOPPIAMENTI, DATE E ORARI OTTAVI DI FINALE EURO 2024

CALENDARIO COMPLETO FINO ALLA FINALE DI EURO 2024

PROSSIME PARTITE EURO 2024, DOVE VEDERE IN CHIARO

Info autore


>>MIGLIORI BOOKMAKER NON AAMS