23 Luglio 2024
Home » Ultime notizie » Euro 2024, la Turchia parte bene: vittoria in rimonta per il Portogallo

Euro 2024, la Turchia parte bene: vittoria in rimonta per il Portogallo

Gol Arda Guler 2-1, Turchia-Georgia

In questo martedì 18 giugno si giocano due sfide valide per gli Europei 2024, che vanno a completare la prima giornata della fase a gironi. Il programma comincia con Turchia – Georgia alle ore 18:00 in quel di Dortmund. Infine, con fischio d’inizio alle ore 21:00, l’attesa sfida Portogallo Repubblica Ceca alla Red Bull Arena di Lipsia.

Turchia – Georgia 3-1

Alle ore 18:00, al Signal Iduna Park di Dortmund, è andata in scena Turchia – Georgia valida per la prima giornata del Girone F. Una sfida molto bella e intensa, vinta di misura per 2-1 dai ragazzi guidati da Vincenzo Montella.

Un match dai ritmi altissimi e forsennati, tra due squadre scese in campo col solo obiettivo di vincere. Infatti non ci sono fasi di studio e la prima frazione si chiude sull’1-1. A sbloccare il punteggio è la Turchia al 25’, dopo un palo colpito da Ayhan: cross dalla sinistra di Kadioglu allontana di testa dalla difesa georgiana, ma il pallone arriva a Muldur al limite, destro fantastico al volo per trafiggere Mamardashvili. I turchi trovano subito dopo anche il raddoppio con Yildiz, ma lo juventino è in posizione di offside al momento del tocco di Kökçü.

La Georgia resta in piedi e al 32’ pareggia: Kochorashvili avanza sulla destra, raggiunge la linea di fondo e crossa rasoterra per Mikautadze, girata col destro che sorprende un poco reattivo Gunok. Nella ripresa i ritmi sono meno alti, ma le emozioni non mancano. E al 65’ la Turchia torna avanti: pallone recuperato sulla trequarti che arriva ad Arda Guler, il gioellino del Real Madrid prende la mira e con un fantastico sinistro a giro batte l’incolpevole Mamardashvili.

I georgiani reagiscono e al 71’ sfiorano il pari, con Kochorashvili che colpisce la traversa. La Turchia sfiora il tris con Yazici all’85’, ma nei minuti di recupero succede di tutto. Prima una clamorosa chance da Mikautadze, poi il clamoroso palo colpito su punizione da Kvaratskhelia al 96′ e il successivo salvataggio di Akaydin a Gunok battuto. Ma sull’ultimo corner battuto dai georgiani, con anche il portiere Mamardashvili in avanti, è partito il contropiede turco con Akturkoglu che ha siglato il tris a porta vuota al minuto 97.

Cristiano Ronaldo durante Portogallo-Repubblica Ceca

Portogallo – Repubblica Ceca 2-1

A seguire, ore 21:00 alla Red Bull Arena di Lipsia, spazio per PortogalloRepubblica Ceca con la vittoria di misura e in rimonta per 2-1 dei lusitani (segnando il gol decisivo al minuto 92).

Nella prima frazione, che si chiuderà senza reti, il più attivo è Cristiano Ronaldo. Il 39enne attaccante lusitano si rende decisamente pericoloso al 32’, ma Stanek fa buona guardia sulla girata mancina del numero 7. E prima dell’intervallo il duello si ripete, con CR7 che si libera al tiro impegnando il portiere ceco in una respinta.

Nel secondo tempo i portoghesi faticano ancora, ma a sorpresa è la Repubblica Ceca a sbloccare il risultato al 62’: serie di batti e ribatti nell’area di rigore portoghese, il pallone arriva al Provod che, dai 20 metri, lascia partire un tiro potente e preciso che si insacca alle spalle di Diogo Costa dopo aver incocciato il palo interno.

 A quel punto Roberto Martinez effettua due cambi, tra cui Diogo Jota al posto di un Leao abulico. Comunque sia il Portogallo al 70’ trova il pari, con la sfortunata autorete di Hranac sulla respinta un po’ difettosa di Stanek. Nei minuti finali i lusitani insistono e, dopo un gol annullato a Diogo Jota dal VAR per un fuorigioco precedente di Ronaldo, al 92’ è Conceiçao a siglare il gol decisivo con un sinistro sotto misura.

Articoli Correlati

CALENDARIO COMPLETO FINO ALLA FINALE DI EURO 2024

PROSSIME PARTITE EURO 2024, DOVE VEDERE IN CHIARO

SQUADRE QUALIFICATE, DATE E STADI EURO 2024

Info autore


>>MIGLIORI BOOKMAKER NON AAMS