24 Luglio 2024
Home » Ultime notizie » Champions League, Bayern e Real Madrid volano in semifinale: Arsenal e Man City out

Champions League, Bayern e Real Madrid volano in semifinale: Arsenal e Man City out

Bellingham, centrocampista Real Madrid

Dopo Borussia Dortmund-PSG, la Champions League 2023/2024 ha scoperto anche la seconda semifinale: Bayern Monaco – Real Madrid. I bavaresi hanno sconfitto in casa per 1-0 l’Arsenal, dopo il 2-2 dell’Emirates Stadium, mentre i blancos hanno piegato ai calci di rigore il Manchester City (1-1 al 120′), dopo lo spettacolare 3-3 del Bernabeu.

Manchester City – Real Madrid 1-1 (3-4 d.c.r.)

Si riparte dal pirotecnico 3-3 del Bernabeu e una qualificazione ancora da scrivere. La prima frazione dell’Etihad Stadium vede il Real Madrid chiuderla avanti 1-0. Segnando di fatto al primo affondo (12′): azione avviata da Bellingham, poi Valverde premia l’arrivo in area sulla destra di Vinicius. Pallone in mezzo per Rodrygo che calcia a botta sicura, Ederson respinge miracolosamente ma poi l’11 ribatte in rete. La reazione del City è furente e Haaland prima mette alto di testa, poi colpisce una clamorosa traversa. Ci prova anche De Bruyne ma la risposta di Lunin è di quelle importanti. All’intervallo si va sullo 0-1.

Il secondo tempo si apre senza cambi e con un Manchester City ovviamente proteso in avanti a caccia del pari. Al 53′ Foden impegna dal limite Lunin, con un Real Madrid solo concentrato a difendersi e non concedere spazi. Il City attacca sempre con grande pazienza e al 73′ Guardiola manda in campo Doku per Grealish. Un cambio azzeccato dato che da uno spunto del belga gli inglesi trovano l’1-1 al 76′: l’esterno offensivo salta Valverde e mette al centro, Rudiger rinvia corto e De Bruyne non perdona con un destro sotto la traversa.

Il numero 17 si rende nuovamente minaccioso poco dopo e Ancelotti al 79′ manda in campo Modric per Kroos. Ma il Real è in grande difficoltà e all’82’ è De Bruyne a graziare i blancos, mettendo alto un comodo destro sul pallone centrato rasoterra da Akanji. Poco dopo dentro anche Brahim Diaz nel Real, ma non succede altro e allora si va ai tempi supplementari.

E subito Guardiola manda in campo Alvarez per Haaland, mentre al minuto 102 spazio per Lucas Vazquez al posto di Vinicus. Il Real prova a giocarsela e Rudiger sfiora il colpaccio con un sinistro fuori misura da ottima posizione (107′). Ma si va ai rigori, dove a prevalere è il Real Madrid che sbaglia solo con Modric, mentre per i Citizens sono fatali gli errori di Bernardo Silva e Kovacic.

Bayern Monaco – Arsenal 1-0

Esultanza Bayern Monaco

All’Allianz Arena si riparte invece dal 2-2 di settimana scorsa in Inghilterra, dunque anche qui tutto in equilibrio. Al 4′ ci prova subito Kane con una girata che si perde di poco sul fondo, poi al 23′ altra occasione Bayern: corsa di Guerreiro che arriva al limite dell’area di rigore e serve Mazraoui che calcia con deviazione di White che termina di un soffio a lato del palo. L’Arsenal non vuole correre troppi rischi scoprendosi, ma al 31′ anche i Gunners costruiscono una grande chance: Martinelli viene pescato in area di rigore da Odegaard ma il piattone del brasiliano è leggibile per Neuer che blocca.

La ripresa si apre con un doppio palo colpito dal Bayern nella stessa azione, prima da Goretzka e poi sul proseguimento dell’azione da Guerreiro. I bavaresi comunque attaccano con sempre più insistenza, trovando il meritato gol dell’1-0 al 63′ con Kimmich: traversone dalla corsia mancina di Guerreiro per l’inserimento del terzino tedesco che in tuffo di testa batte Raya. A quel punto Arteta manda in campo Trossard e Gabriel Jesus, passando al modulo 4-2-3-1. Ma i Gunners di fatto non costruiscono alcuna chance per pareggiare e allora il Bayern Monaco vola in semifinale.

Info Champions League 2023-2024

ACCOPPIAMENTI E DATE SEMIFINALI

CALENDARIO CHAMPIONS LEAGUE 2023/2024 SINO ALLA FINALE

Info autore


>>MIGLIORI BOOKMAKER NON AAMS