Home » Ultime notizie » Serie A, Milan-Atalanta finisce 1-1: inarrestabile Inter nel poker di Lecce

Serie A, Milan-Atalanta finisce 1-1: inarrestabile Inter nel poker di Lecce

Gol Leao 1-0, Milan-Atalanta

La 26esima giornata della Serie A 2023/2024 è continuata in questa domenica 25 febbraio con quattro partite in programma. L’ultima di queste ha visto Milan e Atalanta pareggiare per 1-1. In precedenza l’Inter ha vinto agevolmente per 4-0 sul campo del Lecce, pur con un largo turn-over, confermandosi saldamente in vetta. Infine, nelle altre sfide, sono arrivati il pareggio per 1-1 del Napoli a Cagliari (subito al 96′) e la vittoria in extremis della Juventus sul Frosinone (Rugani al 95′).

Milan – Atalanta 1-1

Il primo tempo del Meazza parte subito coi fuochi d’artificio, perché Leao al 3′ decide di spezzare l’equilibrio da par suo: il portoghese prende palla a sinistra, supera il raddoppio di Scalvini e Holm e dall’interno dell’area fa partire un tracciante a giro che lascia di sasso Carnesecchi. I rossoneri sembrano in controllo, ma al 41′ viene fischiato un rigore all’Atalanta, per un tocco di Giroud su Holm (episodio che lascia molti dubbi, anche perché concesso con l’on-field review da Orsato): dal dischetto Koopmeiners spiazza Maignan e fa 1-1.

La ripresa si apre con due cambi nell’Atalanta, dentro Zappacosta per Holm e Lookman per De Ketelaere. Gli orobici partono meglio, anche se il Milan col passare dei minuti riprendono vigore. Al 57′ dentro Calabria per Florenzi e proprio il neo entrato sfiora il gol fermato da Carnesecchi. I padroni di casa spingono e al 69′ Pulisic ci prova con una prodezza volante, ma senza fortuna. Nel finale il Milan ci prova, ma finisce 1-1.

Lecce – Inter 0-4

Gol Lautaro Martinez 0-1, Lecce-Inter

Nella sfida delle ore 18:00 l’Inter ha centrato la settima vittoria consecutiva, imponendosi per 4-0 sul campo del Lecce. Un match equilibrato solo nel primo tempo, con i nerazzurri sì avanti con Lautaro Martinez ma messi in difficoltà dal pressing ultra offensivo dei salentini. Poi nella ripresa, dopo il pari sfiorato da Blin, tutto in discesa con le firme di Frattesi, ancora Lautaro (22 gol per lui) e De Vrij a chiudere i conti. Un successo che ha consolidato la vetta della classifica con 66 punti, sempre a più nove sulla Juventus e col match da recuperare mercoledì prossimo contro l’Atalanta.

A fine match il tecnico interista, Simone Inzaghi, ha commentato: “Abbiamo fatto un’ottima partita, anche sapendo soffrire, il Lecce ha avuto una buona palla gol con Blin. Qui al Via del Mare il Lecce ha costruito la sua classifica, sapevamo che sarebbero stati aggressivi. Abbiamo preparato questa partita con la massima concentrazione. Nelle ultime settimane abbiamo avuto sempre pochi giorni per recuperare, l’obiettivo è continuare a vincere cercando di non perdere giocatori, stasera avevamo sei indisponibili. Calhanoglu? Ha avuto un indolenzimento ieri in allenamento, oggi il giocatore sentiva ancora qualcosina e non lo abbiamo rischiato. Farà un controllino, speriamo di non perderlo”.

Minuti di recupero “opposti” per Napoli e Juventus

Nelle altre due sfide di giornata, sono stati i minuti di recupero ad essere decisivi. Alle ore 15:00 il Napoli non è andato oltre un pareggio per 1-1 sul campo del Cagliari, subendo il pari dei rossoblù al 96′ con Luvumbo. Per i partenopei una vera beffa, dopo il gol del vantaggio siglato da Osimhen al 65′. Invece la Juventus ha piegato in extremis per 3-2 il Frosinone, all’ora di pranzo, con la rete di Rugani al 95′. Un gol all’ultimo assalto, dopo che il primo tempo si era chiuso sul 2-2, con le reti nell’ordine di Vlahovic, Cheddira, Brescianini e ancora Vlahovic.

Info Serie A 2023/2024

CALENDARIO COMPLETO SERIE A 2023/2024

LA CLASSIFICA DI SERIE A

PROSSIMO TURNO SERIE A

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

Info autore